Usa-Corea, ancora minacce: “Non immaginano neanche cosa gli accadrà”

  • blog notizie - Usa-Corea, ancora minacce: “Non immaginano neanche cosa gli accadrà”
    US President Donald Trump listens to Palestinian president Mahmud Abbas during a joint statement in the Roosevelt Room at the White House in Washington, DC, on May 3, 2017. / AFP PHOTO / NICHOLAS KAMM (Photo credit should read NICHOLAS KAMM/AFP/Getty Images)

Non finiscono le minacce tra Corea del Nord e America. Kim risponde ancora all’attacco di Trump, senza mezzi termini: “Cancelleremo gli Usa dalla faccia della terra”. Un’altra provocazione, l’ennesima. Frecciatine che, se continueranno così, porteranno alla guerra.

Pyongyang alza ancora di più i toni: “Gli Usa soffriranno una vergognosa sconfitta e un destino tragico e definitivo se persisteranno nelle loro avventure militari, sanzioni e pressioni. Cancelleremo dalla faccia della terra senza alcuna pietà  i provocatori che fanno tentativi disperati di soffocare il paese socialista”. Un ultimatum di 4 giorni prima di colpire l’isola americana di Guam.

Pare che la Nord Corea sia pronta a colpire le acque tra 30 e 40 km dall’isola americana di Guam. Nei pressi dell’isola si trovano le basi navali e dei bombardieri statunitensi. Trump aveva minacciato di distruggere i nordcoreani con “fuoco e fiamme” se la situazione non si fosse calmata, ma le minacce proseguono.

La replica di Trump non si è fatta attendere: “Forse non è stato sufficientemente dura la mia minaccia di colpirli con fuoco e fiamme. Se la Corea del Nord dovesse anche solo immaginare di attaccare qualunque cosa che amiamo, nostri rappresentanti, i nostri alleati (riferito a Giappone e Corea del Sud) o noi, allora vi dico che loro dovrebbero essere molto molto preoccupati perché le cose che gli succederanno saranno tali che non le avranno mai neanche ritenute possibili. Sarà meglio che la Corea del Nord inizi a mettere la testa a posto perché in caso contrario si troveranno nei guai così come non è mai successo neanche a poche nazioni nel mondo. Attacco preventivo? Non parliamo di questo. Non lo facciamo mai. Vedremo cosa accadrà”.


Tags :