Alluvione in Sierra Leone: 300 morti, tra le vittime almeno 60 bambini

La capitale della Sierra Leone è stata sepolta da fiumi di fango e da una violenta alluvione, che ha provocato più di 300 morti. Si tratta di un bilancio ancora provvisorio, che fa riferimento ai corpi che finora sono statiestratti dal fango.

Secondo quanto riportato dai media locali, tra gli oltre 200 cadaveri trasportati all’obitorio dell’ospedale Connaught  ci sarebbero almeno 60 bambini.

Duemila sfollati

Nei quartieri collinari di Regent decine di abitazioni sono state sepolte da frane e smottamenti, con l’azione incessante della pioggia. Almeno 2000 le persone sfollate. Secondo Victor Bockarie Foh, vicepresidente della Sierra Leone, “è del tutto verosimile che sotto al fango giacciano centinaia di persone”.

La Bbc, attraverso il suo corrispondente, cita il caso di una donna che non trova più 11 membri della sue famiglia. Nel frattempo la situazione all’obitorio centrale di Freetown è diventata insostenibile: i corpi sono “troppi” per le capacità della struttura.

 


Tags :