Tragico incidente stradale, muore noto imprenditore edile piemontese

  • blog notizie - Tragico incidente stradale, muore noto imprenditore edile piemontese

Tragico incidente stradale sulla ex statale 460 del Gran Paradiso: nella prime ore di giovedì 24 agosto, intorno alle 2, tra Leini e Lombardore.

L’incidente stradale è costato la vita a Giampiero Mattioda, 52 anni, residente a Cuorgnè, volto estremamente noto dell’imprenditoria canavesana e titolare di una delle aziende edili più importanti d’Italia.

La dinamica dell’incidente

Giampiero Mattioda, 55 anni era uno dei leader dell’edilizia piemontese. Appassionato di auto, era alla guida della sua Mini Countryman. L’imprenditore stava percorrendo la ex statale 460 all’altezza di Lombardore quando, al chilometro 5, ha perso il controllo del mezzo e si è schiantato contro un muro.

L’imprenditore era al volante di una Mini Countryman, probabilmente diretto verso casa, quando ha perso il controllo della vettura subito dopo un avvallamento dell’asfalto. L’auto ha sbattuto contro il guard-rail, sfondandolo, e successivamente contro un muretto di cemento. Mattioda è stato soccorso dal personale del 118 ma quando i medici lo hanno raggiunto il suo cuore aveva già smesso di battere. La dinamica del sinistro è al vaglio dei carabinieri della compagnia di Venaria.

Chie era Mattioda

L’attività di Mattioda nell’azienda di famiglia era iniziata negli anni 90 quando aveva affiancato il padre Enzo nell’attività che ha impegnato almeno quattro generazioni di imprenditori in Canavese.

L’imprenditore viveva a Cuorgné e la sua villa era stata svaligiata dai ladri solo qualche mese fa. Era il 7 maggio e i malviventi erano scappati con un bottino da 100 mila euro mentre Mattioda era allo stadio per assistere al derby. Un furto a colpo sicuro perché i ladri sapevano che Mattioda non era in casa ed avevano avuto tutto il tempo di aprire la cassaforte con l’aiuto di un flessibile.

 


Tags :