11 settembre 2001, 16 anni dopo le Torri Gemelle: l’America piange

  • blog notizie - 11 settembre 2001, 16 anni dopo le Torri Gemelle: l’America piange

Sono le nove del mattino a New York, quando un aereo si schianta contro una delle torri gemelle del World Trade Center, a Manhattan. I quattro attentati messi in atto contro obiettivi civili e militari  americani, organizzati e realizzati da un gruppo di terroristi aderenti ad al-Qaeda, saranno per sempre ricordati con la data della loro esecuzione: l’11 settembre 2001.

Alle 8,48 ora locale dell’11 settembre del 2001, il primo aereo si schiantava contro la torre nord, poco dopo, alle 9,03 ora locale, un secondo velivolo colpiva la torre sud, che sarebbe crollata alle 9,59, seguita dalla torre nord alle 10,28. Intanto, alle 9,37, un altro volo dirottato si schiantava vicino al Pentagono a Washington e alle 10,03 un altro, presumibilmente diretto a Washington nelle intenzioni iniziali, cadeva a Shanksville, in Pennsylvania. L’attacco di al-Qaeda colpiva il cuore degli Stati Uniti, provocando quasi tremila vittime.

Dagli aerei alle torri gemelle: centinaia di telefonate da parte delle vittime: “Ascoltami, mi devi ascoltare molto attentamente. Sono su un aereo. È stato dirottato. Ti amo tanto. Dì ai miei figli che li amo tanto”. Ceecee Lyles era una hostess, che si trovava sul volo United Airlines 93, quello che andrà a schiantarsi in Pennsylvania. Telefonate come questa, quella mattina dell’11 settembre 2001, ne sono arrivate centinaia: prima il numero di emergenza, poi, con la consapevolezza di dover morire, i propri cari.

Commemorazione

Come ogni anno si terranno delle commemorazioni ufficiali a New York, nella piazza del memoriale dell’11 settembre sul sito del World Trade Center. La cerimonia comincerà intorno alle 8,30 ora locale, le 14,30 in Italia, e prevede la lettura di tutti i nomi nelle vittime. L’evento, riferisce Abc7 New York, è aperto solo alle famiglie che hanno perso dei propri cari negli attentati del 2001, nonché nell’attacco al World Trade Center del 1993, quando un furgone-bomba esplose nel parcheggio sotterraneo della struttura (causando sei morti e oltre mille feriti). Ci saranno rappresentanti dei vigili del fuoco, polizia di New York e Port Authority Police. Nella lettura dei nomi delle vittime sono previste sei pause con momenti di silenzio, in coincidenza con gli orari precisi degli attacchi del 2001: quindi in coincidenza di quando furono colpite le due torri, di quando crollarono e degli schianti di Washington e Shanksville.


Tags :