Burrito a colazione, la tradizione messicana diventa tutta italiana

  • blog notizie - Burrito a colazione, la tradizione messicana diventa tutta italiana

Fare colazione con burrito può essere un modo gustoso, pratico e divertente per iniziare la giornata. Come puoi immaginare, le ricette e i metodi a tua disposizione sono tantissimi. Gli ingredienti e le tecniche di cottura usati in questo articolo sono particolarmente indicati per preparare un burrito “classico”.

Ingredienti

  • 2 uova
  • Peperoni, cipolle, pomodori, funghi (tagliati a dadini)
  • Salsiccia/prosciutto/pancetta (tagliati a dadini)
  • Latte o una miscela di latte e panna in proporzioni uguali (quanto basta per preparare delle uova strapazzate soffici)
  • Tortilla (grande)
  • Riso (opzionale)
  • Fagioli (opzionale)
  • Avocado (opzionale)
  • Condimenti a piacere (opzionale)

Preparazione

  1. Rompi due uova in una zuppiera pulita. Sbattile con la forchetta o con la frusta da cucina per amalgamare gli albumi ai tuorli, ma non più a lungo di 20 secondi. Sbattendole per un tempo più lungo rischieresti di farle diventare troppo dense.
    -Valuta di aggiungere qualche cucchiaio di latte, o metà latte e metà panna, per dare una consistenza più soffice alle uova strapazzate. Anche l’acqua svolge la stessa funzione, ugualmente in piccola quantità.
    -Valuta di aggiungere del formaggio alle uova. Quello grattugiato o a scaglie è l’ideale. Scegli una varietà di formaggio dal gusto delicato che possa fondersi facilmente.
  2. Affetta finemente le verdure. Puoi usare quelle che hai già nel frigorifero oppure puoi comprarne altre appositamente per questa ricetta. Gli ingredienti più usati per preparare un burrito per la colazione sono:
    -Peperoni crudi, arrostiti e peperoncini piccanti
    -Cipolle, di qualunque varietà, cotte
    -Pomodori maturi crudi, ma fai attenzione perché se sono molto succosi possono bagnare la tortilla
    -Funghi freschi, puliti, di qualunque varietà
    -Patate cotte tagliate a dadini per un burrito bello sostanzioso (la maggior parte delle verdure non ha bisogno di essere cotta, ma le patate sì).
  3. Aggiungi della carne. A meno che tu non sia vegetariano, arricchisci il tuo burrito con una varietà di carne a tua scelta. La ricetta classica per la colazione si rifà proprio agli ingredienti mangiati al mattino dai popoli anglosassoni: pancetta (o bacon), prosciutto, chorizo e salsicce. Se lo desideri, puoi usare qualunque altro tipo di carne, anche non di maiale, per esempio pollo, manzo o tacchino.
    Cuoci la carne con le verdure, a meno che tra i tuoi commensali non ci siano dei vegetariani. In quest’ultimo caso è d’obbligo cucinare gli ingredienti separatamente.
  4. Cuoci il riso e i fagioli. Riso e fagioli sono due ingredienti opzionali quando si tratta di preparare un burrito per la colazione, ma molti li considerano due elementi indispensabili della ricetta. Nulla ti vieta comunque di aggiungere solo il riso o solo i fagioli.[4]
    A meno che tu non l’abbia cotto in anticipo, il riso avrà bisogno di un tempo di cottura superiore a quello dei fagioli. Ciononostante, ha il vantaggio di apportare una notevole quantità di carboidrati al burrito.
    I fagioli richiedono una preparazione più semplice. Se hai poco tempo, puoi anche limitarti a scaldare per pochi istanti quelli in scatola in un pentolino. Volendo puoi anche versarli direttamente nella padella con le verdure o scaldarli ancora più rapidamente nel microonde per poi aggiungerli al burrito separatamente.
  5. Schiaccia un avocado. Scegline uno ben maturo, privalo della buccia, quindi schiaccialo come se volessi preparare il guacamole. L’avocado è un ingrediente opzionale, ma consente di aggiungere un gusto e una consistenza fantastica al ripieno del burrito. Per apprezzarne tutta la freschezza, aprilo solo dopo aver cotto tutti gli ingredienti, quando sei pronto ad assemblare la tua preparazione.
    -Se hai usato solo una piccola parte dell’avocado, puoi conservare quella restante in frigorifero, coperta, dopo averla cosparsa con qualche goccia di succo di limone.
    -Se hai optato per una ricetta vegetariana, puoi usare l’avocado come ingrediente principale del burrito, lo renderà più nutriente e sostanzioso. L’avocado viene usato spesso come sostituto della carne nelle ricette vegetariane.

La cottura

  1. Cuocili in sequenza. Devi avere ben presente che alcuni ingredienti cuociono più lentamente di altri. Inizia dal riso, quindi passa alle patate e ai fagioli. A questo punto, puoi cominciare a cuocere la carne, a meno che tu non abbia scelto una preparazione precotta o che non necessita di cottura. Griglia simultaneamente i peperoni, le cipolle, i pomodori, i funghi e tutte le altre verdure facili da cuocere. Le uova strapazzate vanno preparate per ultime perché cuociono molto rapidamente.
    -Se hai scelto di usare una varietà di carne precotta o che non ha bisogno di cottura perché è stagionata, puoi comunque grigliarla per qualche secondo insieme alle verdure. Anche le salsicce e il bacon possono essere cotti piuttosto rapidamente sulla griglia o in padella.
  2. Prepara le uova strapazzate. Se vuoi che uova, carne e verdure rimangano separati, puoi strapazzare le prime in una padella e cuocere gli altri ingredienti in un’altra. In caso contrario, puoi incorporarli alle uova direttamente nella zuppiera, mescolare brevemente, e cuocerli tutti insieme in un’unica grande padella.
    -Come ulteriore alternativa, puoi amalgamare tutti gli ingredienti nella zuppiera con le uova per poi metterla nel forno a microonde per circa tre minuti. Il tempo di cottura esatto è difficile da determinare in anticipo, il consiglio è di controllare gli ingredienti dopo che le uova hanno iniziato a gonfiarsi. Non lasciare che crescano troppo e fuoriescano dalla zuppiera.
  3. Cuoci la carne e le verdure. Metti la carne e i dadini di verdura in padella, quindi lasciali cuocere per diversi minuti a fuoco medio. Puoi insaporire gli ingredienti a piacere con spezie, erbe e altri condimenti a tua scelta. Se vuoi, puoi versare in padella anche le uova per strapazzarle insieme al ripieno del burrito.
    -Puoi anche aggiungere della salsa di pomodoro per arricchire ulteriormente il gusto della ricetta. Versala direttamente in padella insieme agli altri ingredienti, ma fai attenzione a non esagerare con le quantità altrimenti la tortilla si bagnerà rischiando di rompersi.

Arrotolare il burrito

  1. Prepara la tortilla. Scegline una ampia e fragrante, quindi appoggiala su un piatto piano o su un tagliere da cucina per avere una superficie stabile su cui lavorare. Puoi spalmarla con una salsa a piacere, per esempio con della panna acida. Se hai deciso di aggiungere anche del formaggio, puoi cospargerlo sulla tortilla adesso o dopo aver aggiunto gli altri ingredienti. Anche la salsa può essere aggiunta solo alla fine.
    -Valuta di scaldare la tortilla prima di farcirla. Puoi metterla nel microonde per una trentina di secondi o scaldarla direttamente sui fornelli a fiamma bassa facendo molta attenzione a non bruciarla. Ricorda che deve essere calda, ma non croccante.
  2. Disponi il ripieno sulla tortilla. Aggiungi le uova, le verdure, la carne, il riso, i fagioli, l’avocado e tutto ciò che hai preparato per farcire il burrito. Cerca di non esagerare con le quantità altrimenti sarà impossibile chiuderlo! Disponi gli ingredienti in un’unica linea sottile lungo il diametro della tortilla, lasciando almeno cinque centimetri liberi su ogni lato e almeno due o tre a ogni estremità.
  3. Aggiungi gli ultimi ingredienti. Se non hai ancora aggiunto il formaggio o la salsa, fallo ora. Spargi il formaggio sul ripieno, quindi spalmagli accanto la panna acida o la tua salsa preferita. Se lo desideri, questo è il momento di aggiungere una nota del tutto personale alla tua colazione.
  4. Arrotola il burrito. Per prima cosa, piega verso l’interno i lati più grandi della tortilla; a questo punto, arrotola il burrito dalla base. In questo modo dovresti riuscire a “sigillarne” entrambe le estremità per riuscire a mangiarlo più facilmente.
    -Valuta di grigliarlo per qualche istante. Se vuoi dare ancora più sapore alla ricetta, adagialo in padella o su una griglia calda per scaldarlo leggermente all’esterno. Saranno sufficienti circa 20-60 secondi a calore elevato per renderlo più compatto e ancora più saporito.

Consigli

  • Friggi qualche crocchetta di patate e aggiungila al ripieno.
  • Metti in moto la tua creatività! Sperimenta nuovi abbinamenti per stimolare il tuo palato e quelli dei tuoi commensali.
  • Prova a friggere le verdure dopo averle tagliate a dadini. Non appena sono pronte, versa in padella le uova, quindi strapazzale come d’abitudine incorporando le verdure. Una volta pronte, trasferiscile nella tortilla.
  • I più impavidi possono usare le patate fritte con l’aggiunta di cipolle e peperoncini jalapenos tritati finemente.
  • Aggiungi un po’ di pepe, di origano o un’altra spezia o erba aromatica a tua scelta per dare ancora più gusto alla ricetta.

Avvertenze

  • Non aggiungere troppo latte o troppa panna, altrimenti non riuscirai a cuocere le uova nel modo corretto.
  • Sii sempre cauto quando estrai qualcosa dal microonde, indossa i guanti da forno per non rischiare di scottarti.