Le nuove Veline di Striscia La Notizia, i commenti razzisti

Le nuove Veline di Striscia La Notizia, una arriva da Amici – Si tratta di Shaila Gatta, di 21 anni, e Mikaela Neaze Silva, di 23 anni. La prima è nata a Secondigliano, la seconda a Mosca.

SFOGLIA LA GALLERY PER VEDERE LE FOTO

Le nuove Veline di Striscia La Notizia

Shaila Gatta arriva da un quartiere di Napoli. Lí ha fatto le scuole e da sempre, il ballo, è stata la sua passione piú grande. A soli 16 anni si è trasferita a Roma dove ha studiato danza moderna. Da lí le prime esperienze tra “Amici” e “Ciao Darwin”. Il suo fidanzato si chiama Jonathan Gerlo, anche lui ex concorrente di “Amici” di Maria De Filippi.

Mikaela Neaze Silva è nata a Mosca. Il padre è angolano e la madre afghana. Vive in Italia da quando ha 6 anni. Qui ha vissuto e studiato la danza. Poi un lungo periodo in cina dove ha lavorato come modella e ballerina. Parla ben 5 lingue. Portoghese (madrelingua), Italiano, Inglese, Francese e Spagnolo.

Non si tratta della sua prima apparizione in tv. Qualcuno puó ricordarsi di lei nelle apparizioni a Zelig Circus e Dance Dance Dance.

Le nuove Veline di Striscia La Notizia – I commenti razzisti contro Mikaela

“Torniamo alle origini italiche”. “Il prossimo anno, per favore, due ragazze ariane!”, “La bionda africana…siamo ridicoli”. Questi sono stati solo alcuni dei commenti che sono stati scritti su Facebook una volta che Luca Abete ha postato sui social la foto delle nuove veline.

Tra chi la butta su una questione di orgoglio nazionale e chi ne fa una questione di lavoro è impossibile non notare i commenti contro Mikaela. In molti, allo stesso tempo, hanno ricordato che non si tratta della prima star della tv che non sia Italiana.

“Della Hunziker (svizzera) nessuno disse niente perchè era bianca”, sottolinea un utente. Qualcun’altro ricorda invece le gemelle Kessler, Dalida, Ilona Staller, Edwige Fenech e Belen: “Quando il razzismo ostacola persino la passione italiana per le belle figliole vuol dire che abbiamo oltrepassato di brutto la soglia del pericolo”.


Tags :