Nadia Ali pornostar musulmana praticante: “Ricevo minacce di morte”

Nadia Ali pornostar musulmana praticante: “Ricevo minacce di morte” – Nadia Ali è una pornostar 24enne musulmana praticante. Per via del suo lavoro riceve costantemente minacce di morte e non puó piú tornare in Pakistan.

SFOGLIA LA GALLERY PER VEDERE LE FOTO

Nadia Ali pornostar musulmana praticante: “Ricevo minacce di morte”

Nonostante la sua religione vieti di avere rappori sessuali fuori dal matrimonio, Nadia, ha deciso di diventare una attrice a luci rosse. È nata e cresciuta nel New Jersey ed è stata bandita dal Pakistan dove vive la sua famiglia. È stata bandita non tanto per la professione che fa ma soprattutto perchè recita nei filmini hard con addosso l’hijab.

Ecco le sue parole:

“Sì, ci sono momenti in cui sento che la mia vita è in contrasto con la mia religione. Ma a chi non capita? Il Pakistan non mi ha confinato perché faccio film porno. Mi hanno condannata perché indosso il velo e gli abiti tradizionali nei miei show. Mi accusano di mancare rispetto alla religione e alla cultura del mio paese, ma non è così. È che io sono aperta, riguardo alla mia sessualità. Una donna del Medio Oriente che non sa come comportarsi nell’intimità con il marito, può guardare i miei film. Ed è come se sapesse di non essere sola.”

Fin da quando era una ragazzina Nadia sognava un futuro diverso. La sua famiglia era molto severa con lei. La svolta arrivó nella sua vita a 21 anni quando, una amica, la invitó a ballare in uno strip club.

“Ho guadagnato 500 dollari ed ero così orgogliosa. Avevo deciso che non sarei mai più tornata alla mia vecchia vita.”

Nadia Ali pornostar

Nadia Ali pornostar musulmana – “Ricevo minacce di morte”

Per una donna musulmana è sicuramente difficile intraprendere un percorso simile. La storia della Kim Kardashian pakistana uccisa dal fratello spiega esattamente perchè una donna musulmana farebbe bene a non accostarsi a questo mondo. Anche per Nadia è una situazione pericolosa.

“Nei miei film uso l’hijab. Non avrei ottenuto così tanti lavori se non l’avessi fatto. Sono una normalissima ragazza bruna con gli occhi castani: che cosa ho di speciale? Come avrei potuto diventare famosa? Ogni giorno mi arrivano messaggi come: “Voglio ucciderti”, “Voglio decapitare te e tua madre”. Ma li cancello e blocco il mittente. Questo è il massimo che posso fare.”

Allo stesso tempo non ha deciso di rinunciare mai al suo credo:

“Sono una musulmana praticante. E so che uno dei peccati per i quali è più difficile ottenere il perdono è l’adulterio. Fare sesso fuori dal matrimonio è un peccato, e ancora peggio è farlo più volte al giorno. Ne sono pienamente consapevole, ma prego lo stesso. L’industria del porno mi ha dato l’attenzione che mi serviva, mi ha reso una persona più aperta, ha cancellato le mie inibizioni. Se a qualcuno dà fastidio quello che faccio, non ha che da non seguirmi. Vi dà fastidio che io balli allo strip club? Non venite al club. Non vi piacciono i miei tweet? Non li leggete. È così che funziona il mondo.”

 


Tags :