Terremoto in Messico, più di 250 vittime: la priorità è salvare vite

  • blog notizie - Terremoto in Messico, più di 250 vittime: la priorità è salvare vite

Si scava senza sosta in Messico, dopo il violento terremoto che ha scosso il Paese martedì sera. Sono ancora molte le persone intrappolate sotto le macerie, mentre il bilancio delle vittime cresce di ora in ora.

Si cerca ancora di salvare bimbi sotto una scuola elementare

Le squadre di soccorso lavorano senza sosta in Messico sotto le macerie del “Colegio Enrique Rebsamen” di Città del Messico. Le ricerche si sono intensificate quando i soccorritori hanno stabilito un contatto con una 12enne. Gli esperti hanno indicato che – secondo le temperature rilevate – sotto la struttura crollata potrebbero esserci altri due sopravvissuti. Ieri é stata tratta in salvo una bambina di 7 anni che era stata localizzata ancora viva sotto le macerie della stessa scuola elementare.

Le vittime sarebbero più di 245 vittime. In un messaggio alla nazione, il presidente messicano Enrique Peña Nieto, ha elogiato gli sforzi dei soccorritori. Fin’ora sono state estratte vive dalle macerie degli edifici crollati a Città del Messico più di 50 persone.

La priorità è salvare il maggior numero di vite umane

«La priorità è ancora salvare vite e fornire assistenza medica a coloro che ne hanno bisogno», ha detto Peña Nieto, che ha ringraziato per i messaggi di solidarietà ricevuti dai diversi paesi in tutto il mondo. «Il Messico ha risposto integralmente e con solidarietà», ha poi sottolineato, aggiungendo che il lavoro di risposta al terremoto sarà effettuato in tre fasi: il sostegno alle vittime, il censimento dei danni e la ricostruzione, che comporterà la demolizione di edifici con «danni strutturali irreparabili».

Anche Paolo Gentiloni ha voluto dare un segno di vicinanza alla popolazione e alle istituzioni inviando un messaggio presidente degli Stati Uniti Messicani, Enrique Peña Nieto: “Sto seguendo con profonda tristezza le drammatiche notizie che giungono dal suo Paese relative al nuovo devastante terremoto che ha colpito ieri il Messico.

In questi momenti così difficili, desidero esprimere, a nome del popolo italiano e mio personale, i più sinceri sentimenti di vicinanza, solidarietà e amicizia a lei, a tutto l’amico popolo messicano e alle famiglie delle vittime unitamente ai piu’ sinceri auguri di pronta guarigione per i feriti”.


Tags :