Fabby: l’app per selfie per cambiare colore di capelli

  • blog notizie - Fabby: l’app per selfie per cambiare colore di capelli

Una app per selfie, con una marcia in più: scopriamo insieme Fabby e Fabby Look. Lo sapevate che la startup che le ha create è stata acquistata da Google?

AIMatter e l’app per selfie divertenti

 

Un’app da due milioni di download. Il suo scopo? Aggiungere effetti divertenti ai propri selfie: dal trucco al colore dei capelli, passando per i filtri in stile Snapchat. Si chiama Fabby ed è uno dei fenomeni più amati nel panorama iOS, da poco disponibile anche per Android: allegra e divertente, ha anche la funzione per aggiungere uno sfondo alla propria foto. Un successo tale che il team che l’ha creata è stato da poco “inglobato” da Google.

 

Fabby Look: per cambiare colore di capelli (in foto)

 

Se aggiungere sfondi con gattini e abbellirvi con l’effetto sfumato non vi basta, le possibilità sono altre: potrete infatti truccarvi e cambiare colore dei capelli con un’altra app della famiglia AIMatter, Fabby Look: è dedicata interamente al make-up e ai colori per capelli, con un risultato divertente e a volte un po’ da cartoon. Utile semplicemente per divertirsi ma anche per avere un’idea – anche vaga – di come potrebbe essere un colore “pazzo” sul vostro incarnato. Se desiderate una chioma rosa confetto ma non avete il coraggio di entrare dal parrucchiere, Fabby Look è uno sfizio (gratuito) per avere anche solo virtualmente i capelli che desiderate.

 

L’affare di Google

Ad acquisire AIMatter, la startup bielorussa che ha creato Fabby e Fabby Look, è stata Google: dopo diverse trattative, l’affare si è concluso a metà a agosto. Non è difficile capire le potenzialità che il team di AIMatter rappresenta per il colosso del web: l’app per selfie Fabby è molto più di un passatempo per giovani. Dietro un prodotto del genere ci sono anni di ricerca sulla “computer vision”, la possibilità di un software di “vedere” le immagini come noi umani, e quindi processarle allo stesso modo, ma anche di intelligenza artificiale e fotoritocco. Un mix che per Google rappresenterà un’opportunità da non perdere.

 

App per selfie: non solo Fabby

 

E se gli effetti bizzarri che fanno cambiare colore ai vostri capelli con una sola app non fanno per voi, la scelta per altre app per selfie è vastissima. Da MSQRD, che aggiunge “template” divertenti in stile Snapchat, fino al serioso VSCO, per far sembrare uno scatto d’autore qualsiasi foto, passando per gli effetti ispirati all’arte di Prisma, avrete davvero l’imbarazzo della scelta.

 


Tags :