Google compie 19 anni, per l’occasione gira la “ruota della fortuna”

  • blog notizie - Google compie 19 anni, per l’occasione gira la “ruota della fortuna” google compie 19 anni

Google compie 19 anni, e festeggia con una “ruota dalle fortuna” che non si prende troppo sul serio perché piena di giochi e sorprese. Tradizionalmente, la nascita del sito più visitato al mondo si fa risalire al 27 settembre 1998, giorno in cui fu raggiunto un record di pagine indicizzate dopo la fondazione della società di Larry Page e Sergey Brin, allora studenti di informatica all’Università di Stanford.

Google compie 19 anni

Google compie 19 anni e festeggia con la “ruota della fortuna”. Ovvero, cliccando sulla scritta con cui oggi si presenta il motore di ricerca al posto del classico logo, si apre una vera e propria ruota della fortuna per giocare. Cliccando può uscire di tutto: da altri giochi come il tris o il solitario, a un esercizio di respirazione. Per festeggiare, Big G propone, nella sua home page di oggi, una collezione dei giochi e dei doodle migliori rilasciati negli ultimi 19 anni, inclusa una novità: una versione di Snake confezionata in occasione del compleanno.

Il nome

l termine Google deriva da googol, un numero composto da un 1 seguito da 100 zeri, a simboleggiare la vastità del web (il motore di ricerca avrebbe dovuto chiamarsi così, ma fu il nome mutato in Google per un errore di spelling). La missione dei due fondatori era rendere l’informazione universalmente accessibile e fruibile: 19 anni dopo quel primo progetto in garage, Google ha raggiunto 4,5 miliardi di utenti in 160 paesi, in 123 lingue diverse.

10 cose che non sai su Google

Google è da sempre anche sinonimo di stranezze e curiosità (“to goggle” significa in inglese, strabuzzare gli occhi in segno di sorpresa). Ci sono, infatti, alcune funzioni più o meno utili, ma tutte piuttosto sorprendenti, della sua barra di ricerca che forse non ancora tutti conoscono.

  1. USARE GOOGLE PER SCEGLIERE UN COLORE: Se state cambiando quello della parete di una stanza e non sapete il codice RGB, googlate “color picker”, e poi sbizzarritevi.
  2. AVERE UNA DIMOSTRAZIONE PRATICA DELLA FORZA DI GRAVITÀ: Cercate “google gravity” e poi selezionate “Mi sento fortunato”. Ne deriverà una dimostrazione piuttosto letterale di che cosa significa.
  3. USARLO PER FARE CONVERSIONI TRA UNITÀ DI MISURA: (“1 piede in cm”), valute (“1 euro in yen”) e fusi orari (“Time in Milan”). Ma anche, se siete tipi precisini, sapere in anticipo a che ora tramonterà il Sole (“tramonto a Roma”).
  4. FAR FARE UNA GIRAVOLTA ALLA PAGINA: La chiave è “do a barrel roll”
  5. INTRATTENERE I BAMBINI CON I VERSI DEGLI ANIMALI: Provate a cercare: “What does a cow (o il nome di un altro animale) say”?
  6. DIFENDERE I RISULTATI DI RICERCA DALLE “O”: aprite Google e cercate “Zerg Rush”. Le “O” inizieranno a mangiarsi le parole dei risultati di ricerca, ma potete prenderle di mira cliccandovi sopra.
  7. VERIFICARE LO STATO DI UN VOLO: inserite il numero del volo, per esempio: BA 335, e potrete seguirlo in tempo reale, dal decollo all’atterraggio.
  8. FARVI RACCONTARE UN FATTO ISTRUTTIVO: confidategli che vi sentite curiosi (“I’m feeling curious”): genererà in automatico una notizia poco nota da raccontare agli amici (la funzione è però disponibile soltanto in inglese).
  9. TRARRE ISPIRAZIONE PER IL TEMPO LIBERO: fatevi suggerire i libri di un autore che amate (“libri Calvino”) o scegliere che cosa vedere al cinema e in tv (“film 2017”).
  10. USARLO COME METRONOMO: se dovete tenere il tempo mentre suonate uno strumento, cercate “metronomo”.

 


Tags :