Body building e commercio di farmaci dopanti, quattro arresti a Foggia

  • blog notizie - Body building e commercio di farmaci dopanti, quattro arresti a Foggia

Body building e doping, la guardia di finanza arresta quattro persone. Ai domiciliari sono finiti Maurizio Caricchia, nato a Foggia classe 1969; Domenico Bruno, nato a Foggia classe 1988; Jonata Rinaldi, nato a Manfredonia (Foggia) classe 1991; Gianfranco Abazia, nato a Foggia classe 1970.

L’indagine ha preso impulso dalla denuncia sporta dal padre di un giovane bodybuilder foggiano, quando il figlio è stato ricoverato, in gravissime condizioni di salute, presso l’ospedale di Foggia e, successivamente, trasferito presso l’ospedale S. Paolo di Bari dove il 17 aprile 2016 è morto.

Personale della Squadra Mobile e della Guardia di Finanza hanno  indagato nei confronti del preparatore atletico della vittima e di altri soggetti che gravitano nel mondo dei bodybuilder.

Grazie a pedinamenti, osservazioni e perquisizioni gli investigatori sono riusciti ad individuare alcuni luoghi in cui gli indagati occultavano i farmaci dopanti che commercializzavano.

Sport, elenco delle sostanze del doping

S1: agenti anabolizzanti
Il 5α-androst-2-ene-17-one, comunemente noto come “Delta-2” o 2-androstenone, è stato aggiunto come esempio di metabolita del DHEA. Recentemente è stato trovato in alcuni integratori alimentari.

S2: ormoni peptidici, fattori di crescita, sostanze correlate e mimetiche
Per ampliare l’ambito degli agenti stimolanti l’eritropoietina, sono stati aggiunti i GATA inibitori (es. K-11706) e i TGF-β (fattore di crescita trasformante beta) inibitori (es. sotatercept, luspatercept);

Il molidustat è stato aggiunto come ulteriore esempio di stabilizzatore di HIF;

Cobalto: si ribadisce che la vitamina B12, che contiene cobalto, non è vietata.

S3: beta-2 agonisti
Sono stati aggiunti esempi di beta-2 agonisti selettivi e non selettivi (fenoterolo, formoterolo, igenamina, indacaterolo, olodaterolo, procaterolo, reproterolo, salbutamolo, salmeterolo, terbutalina, vilanterola);

L’igenamina, costituente documentato della pianta Tinospora crispa che può trovarsi in alcuni integratori alimentari, è considerato dalla WADA agonista non selettivo della beta-2;

Sono stati rifiniti i parametri di dosaggio del salbutamolo, chiarendo che l’intero dosaggio per 24 ore non deve essere somministrato in una sola volta;

È stato indicato il dosaggio massimo del salmeterolo secondo le raccomandazioni dei produttori.

S4: modulatori ormonali e metabolici
L’androsta-3,5-diene-7,17-dione (arimistane) è stato aggiunto come nuovo esempio di inibitore dell’aromatasi.

 


Tags :