Valerian e la città dei mille pianeti, Luc Besson omaggia il lavoro di Christin e Mézières

Valerian e la città dei mille pianeti (Valérian et la Cité des mille planètes) è un film del 2017 scritto e diretto da Luc Besson, con protagonisti Dane DeHaan e Cara Delevingne. È un film di fantascienza basato sul fumetto francese Valerian (Valérian et Laureline) scritto da Pierre Christin e illustrato da Jean-Claude Mézières.

Trama

Valerian e Laureline sono agenti speciali del governo dei territori umani, e devono mantenere l’ordine nell’universo. Sotto le direttive del loro comandante, Valerian e Laureline si imbarcano in una missione nella città intergalattica mozzafiato di Alpha, una metropoli in continua espansione la cui popolazione è composta da migliaia di specie diverse da tutti e quattro gli angoli dell’universo. Una metropoli rivoluzionaria dove gli esemplari di specie provenienti da diversi angoli dell’universo vivono in un regime pacifico di condivisione del sapere, assistono con i loro occhi ai risultati dell’incredibile progresso tecnologico e scientifico. Sfortunatamente non tutti ad Alpha condividono gli stessi obiettivi: forze oscure sono all’opera per mettere in pericolo il genere umano. Intanto Valerian, che ha fama di incorreggibile dongiovanni spaziale, non si lascia sfuggire occasione per corteggiare l’avvenente compagna di squadra.

Valerian e la città dei mille pianeti 

Valerian e la città dei mille pianeti è a tutti gli effetti un cinecomic pieno di CGI, humor, eccessi, 3D, performance capture e momenti cartoon. Nonostante questo si compone di una sostanza pacifista, in una costruzione filosofica che sembra richiamare la fantascienza di Star Trek.

Luc Besson è consapevole che tanti, Lucas compreso, hanno metabolizzato la fantascienza di Christin e Mézièrs e sembra davvero aver realizzato il film per restituire ai due autori un riconoscimento internazionale al loro lavoro, che per caso ha anche la capacità di gestire il lungometraggio europeo più costoso mai prodotto (180 milioni di euro di budget).

In Valerian e la città dei mille pianeti, budget stratosferico o meno, si respira un’aria di libertà, di orgoglio nazionale e di intrattenimento nostalgico di grande respiro. Tutto ciò lo rende vicino alla concorrenza degli “universe” hollywoodiani.

Detto ciò io non pretendo di sapere tutto nella vita, però pasta al forno.


Tags :