Stalking a due donne, arrestato a Sciacca: “Le seguiva pure in chiesa”

  • blog notizie - Stalking a due donne, arrestato a Sciacca: “Le seguiva pure in chiesa”

Stalking a due donne, a Sciacca un uomo di 53 anni finisce agli arresti domiciliari. Le indagini sono state condotte dai carabinieri della Compagnia di Sciacca, quindi il provvedimento restrittivo ordinato dal Gip del tribunale.

I militari dell’Arma hanno accertato ripetute violazioni del “Divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle persone offese”, provvedimento che era stato adottato dall’Autorità Giudiziaria lo scorso agosto, per il reato di “atti persecutori”, che riguardava in qualità di vittime due donne di Sciacca.

Stalking, l’uomo è ai domiciliari

Lo stalker aveva più volte disatteso il divieto imposto dal giudice di non avvicinarsi alle donne, seguendole finanche nel corso di una funzione religiosa in Chiesa, ove desisteva dal suo intento solo dopo il tempestivo intervento di una pattuglia dei carabinieri.

Il Tribunale, di recente, lo aveva sottoposto anche alla misura di sicurezza della libertà vigilata, poiché ritenuto persona socialmente pericolosa.

Dopo i rilievi segnaletici presso il Comando dei Carabinieri di Sciacca, lo stalker è stato ristretto agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Stalking, l’aspetto penale

Il reato di stalking è entrato a far parte dell’ordinamento penale italiano mediante il d.l. n. 11/2009 (convertito dalla l. n. 38/2009) che ha introdotto all’art. 612-bis c.p., il reato di “atti persecutori”, il quale punisce chiunque “con condotte reiterate, minaccia o molesta taluno in modo da cagionare un perdurante e grave stato di ansia o di paura ovvero da ingenerare un fondato timore per l’incolumità propria o di un prossimo congiunto o di persona al medesimo legata da relazione affettiva ovvero da costringere lo stesso ad alterare le proprie abitudini di vita”.

Tags :