Cara Delevingne: ritratto di una (ex) modella fuori dagli schemi

  • blog notizie - Cara Delevingne: ritratto di una (ex) modella fuori dagli schemi

Cara Delevingne: dalle passerelle al set, dal cinema alle librerie. Ecco chi è l’instancabile IT girl da 40 milioni di follower

Cara Delevingne, l’erede di Kate Moss

 

Sopracciglia spesse, occhi da gatta: a venticinque anni il viso di Cara Delevingne è già iconico e indimenticabile. Dicono sia l’erede naturale di Kate Moss, sua musa e amica, che dello stile rock e non convenzionale ha fatto una carriera, diventando un punto di riferimento per la generazione successiva.

Lo stile Cara lo ha ereditato, ma lo ha fatto suo, costruendo una carriera sui generis e senza dubbio unica: modella a diciassette anni, ha incantato i maggiori stilisti al mondo, diventando – giovanissima – il volto di Burberry, ma dicendo anche basta molto presto a un mestiere che spinge troppo spesso all’odio verso se stessi e verso il proprio corpo.

 

L’addio alle passerelle e l’esordio a Hollywood

Ha 23 anni Cara Delevingne quando dice addio alle passerelle: lo fa per salvarsi, per curare un corpo che stava ribellandosi, con la psoriasi, a quello stress insopportabile, ma anche per dedicarsi anima e corpo ad altro.

La recitazione, prima di tutto: sul set cinematografico Cara si sente a suo agio, ottiene le prime parti e diventa presto protagonista in Città di Carta, il secondo film a essere tratto da un libro di John Green. Le sue performance convincono, e a sceglierla come protagonista per il suo ultimo film è nient’altro che Luc Besson, che vuole proprio l’ex modella inglese al fianco di Dane DeHaan in Valerian e La Città dei Mille Pianeti.

Cara Delevigne autrice con il libro Mirror Mirror

Oggi Cara Delevingne ha realizzato un altro sogno, quello di scrivere un libro. Non un’autobiografia, ma un romanzo pensato per i più giovani, Mirror Mirror, scritto a quattro mani con l’autrice di best seller Rowan Coleman. Sulla copertina un braccio con delle scritte che ricordano dei tatuaggi, un altro tratto distintivo della modella fuori dagli schemi, che nel libro, così come sul suo profilo Instagram, non si stanca di lanciare messaggi positivi, di incoraggiamento e empowerment per le giovani donne.

La vita privata

Si è conclusa presto la sua storia d’amore con la cantante St. Vincent, all’anagrafe Anne Clark, oggi la compagna di Kristen Stewart. Cara comunque non rinuncia a godersi i suoi 25 anni: tra week-end in Messico circondata dalle sue amiche, tra cui spicca la modella Adwoa Aboah, e le presentazioni del libro e del film, la sua vita continua a essere super impegnata, anche lontana dalle passerelle. Ma tutto è Cara, fuorché una ragazza frivola: ha ammesso di aver sofferto di depressione da piccola e di aver quasi rischiato il suicidio. Parla sempre con franchezza e non si nasconde dietro gli stereotipi da IT girl: per questo piace praticamente a tutti ed è un modello da seguire per le più giovani.

Le sopracciglia di Cara: un trend inarrestabile

Infine il lato beauty: è innegabile che Cara abbia influenzato i trend in fatto di make-up e bellezza. Il suo volto iconico, le sue sopracciglia scure, in contrasto con un taglio corto platinato, sono già un simbolo di questi anni: senza di lei, probabilmente, il trend beauty delle sopracciglia non sarebbe esploso in questo modo. E se all’inizio ci sembravano estreme e davvero troppo marcate, oggi sono praticamente la norma. E allora grazie, Cara, per averci salvato dalla pinzetta.

 


Tags :