Crema al limoncello, la rivisitazione della ricetta del tipico acolico fai da te

  • blog notizie - Crema al limoncello, la rivisitazione della ricetta del tipico acolico fai da te crema al limoncello

Il limoncello fatto in casa ci mette sempre tutti d’accordo, così amato da essere rivisitato attraverso varianti accattivanti come la crema al limoncello che vi proponiamo qui: una vellutata e stuzzicante crema liquorosa che non appena sarà versata nei bicchierini sprigionerà l’aroma più intenso di questi preziosi e dorati agrumi.

Ingredienti della crema al limoncello:

  • Scorza di limone (non trattata) 8
  • Panna fresca liquida 500 g
  • Latte intero 500 g
  • Baccello di vaniglia 1
  • Alcol puro a 95° 500 g
  • Zucchero 1 kg

Preparazione

  1. Sciacquate accuratamente sotto l’acqua corrente i limoni non trattati (se ne avete la possibilità, scegliete i limoni di Amalfi), poi asciugateli bene con un canovaccio e ritagliate delle striscioline di scorza con un pelaverdure, avendo cura di non togliere la parte bianca che ha un gusto amarognolo. Dovrete ottenere circa 190 g di scorza di limoni.
  2. Ora prendete un vasetto di vetro a chiusura ermetica e versate all’interno 500 g di alcol, aggiungete anche le scorze di limone. Per aromatizzare lo sciroppo, prendete il baccello di vaniglia e incidetelo nel senso della lunghezza con un coltellino affilato.
  3. Quindi inseritelo nel barattolo, in questo modo sprigionerà più intensamente l’aroma dei suoi semini interni. Richiudete il barattolo e ponetelo a macerare per un mese in un luogo buio e fresco. Di tanto in tanto (una volta al giorno sarà sufficiente) smuovete il barattolo.
  4. Trascorso il tempo di macerazione, riprendete le scorze di limone e filtrate il liquido con un colino raccogliendolo in una ciotola capiente.
  5. A questo punto versate panna e latte in un tegame, aggiungete lo zucchero e mescolate con una frusta per far sciogliere lo zucchero. Portate a bollore, poi spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.
  6. Una volta raffreddato il composto, versate l’acol all’interno del tegame, frullando il tutto con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema liscia.
  7. Con l’aiuto di un imbuto travasate la crema di limoncello nelle apposite bottiglie da liquore e richiudete con un tappo di sughero (oppure utilizzate un tappo a vite o anche una bottiglia dalla chiusura ermetica swing).
  8. Riponete le bottiglie nel freezer e attendete circa 1 mese, prima di servirlo. In questo modo la crema al limoncello acquisterà un sapore intenso e la parte alcolica diventerà più morbida.

Consigli

La crema di limoncello si può gustare da sola come digestivo da fine pasto, oppure aggiunta al ghiaccio tritato per creare una sorta di granatina, per arrichire una coppa gelato o ancora per aromatizzare la crema di una farcitura per dolci.


Tags :