Come si diventa travel blogger?

  • blog notizie - Come si diventa travel blogger?

Come diventare travel blogger? Quello che per molti è il lavoro dei sogni, è un mestiere che richiede tanto impegno e il giusto spirito. 

Il lavoro dei sogni 

Se ne è parlato tanto al TTG Incontri di Rimini, la fiera internazionale B2B del Turismo che da anni dedica uno spazio speciale ai travel blogger: come si crea una carriera grazie ai propri viaggi e a un semplice blog?

Quello che per molti è un mestiere molto invidiato, non è così semplice come possa sembrare: le competenze che un buon travel blogger deve avere sono tante, e vanno tenute costantemente aggiornate.

I segreti per diventare un travel blogger di successo: le competenze

Scrivere (bene) dei propri viaggi è fondamentale, ma per raggiungere un pubblico vasto, è necessario farsi trovare su Google. Curare il lato SEO, quindi, è basilare: se non si conosce questo mondo, è necessario seguire dei corsi o leggere dei manuali.

Un altro fondamentale aspetto da curare sono le fotografie: allenare il proprio occhio catturando panorami mozzafiato o dettagli inusuali dei posti che si visitano è importante. Non è necessario investire in una macchina fotografica super professionale, all’inizio: conta di più l’occhio (e, perché no, un po’ di post-produzione).

Una terza competenza necessaria? Naturalmente conoscere i Social Media e saperli usare, sfruttandone le potenzialità anche in ambito commerciale. I social sono un biglietto da visita importantissimo anche per instaurare collaborazioni.

L’importanza del networking per diventare travel blogger

Fare rete, conoscere altri blogger, contattare e conoscere di persona enti del turismo, albergatori, organizzatori di eventi è uno degli aspetti più importanti per farsi conoscere e iniziare a monetizzare attraverso il proprio blog. Il TTG di Rimini è forse l’occasione più importante per i travel blogger italiani per fare networking, e si rivela un vero e proprio investimento perché si ha l’occasione di conoscere persone interessate a promuovere i propri servizi attraverso i blog.

Sì, viaggiare!

Già, i viaggi sono la sostanza su cui si baserà un buon travel blog, ma attenzione: non è necessario scandagliare le più remote località del mondo per avere successo. Si può parlare di viaggi anche rimanendo a casa propria, andando alla scoperta dei posti più insoliti della propria regione e raccontandoli sul web. Esistono travel blog dedicati unicamente a una città o a una zona, che diventano veri e propri punti di riferimento per gli utenti.

Come guadagna un travel blogger?

Le possibilità di guadagno per un travel blogger sono tante: dai post sponsorizzati, commissionati da case editrici, enti del turismo o strutture ricettive, alle collaborazioni con compagnie aeree o portali per prenotare le vacanze, dalla classica pubblicità sul blog agli eventi esclusivi e ai viaggi su commissione. Per diventare travel blogger, quindi, bisogna avere molte competenze nel mondo digital e sapersi vendere bene all’esterno. Un mix non sempre facile, ma con la giusta passione e determinazione si può realizzare anche questo sogno.


Tags :