Lucca Comics & Games, l’appuntamento annuale del secondo convegno al mondo

Lucca Comics & Games è una fiera dedicata al fumetto, all’animazione, ai giochi (di ruolo, da tavolo, di carte), ai videogiochi e all’immaginario fantasy e fantascientifico, che si svolge a Lucca in Toscana, nei primi giorni di novembre, in particolare quest’anno dall’1 al 5 . È considerata la più importante rassegna italiana del settore, prima d’Europa e seconda al mondo, dopo il Comiket di Tokyo.

Vi partecipano tutti i più importanti operatori del settore ed un numero sempre crescente di negozi specializzati, fumetterie e associazioni ludico-culturali. Durante i giorni della mostra si svolgono svariati eventi tra cui, concerti, proiezioni, incontri con gli autori, presentazioni, tornei di gioco di ruolo dal vivo e di cosplayer e spettacoli dedicati al settore fumettistico e d’animazione in generale.

Ospiti

Sin dalle prime edizioni, la presenza di nomi noti dell’editoria ludica e delle aree affini (come l’illustrazione e la letteratura fantastica) è stata uno dei punti a cui l’organizzazione di Lucca Comics & Games ha puntato, utilizzandolo come volano per costruire ed espandere l’offerta culturale della manifestazione e consolidarne l’importanza. Ogni edizione è di conseguenza caratterizzata dalla presenza di una nutrita presenza di ospiti italiani, europei e internazionali; la loro presenza fa parte delle attività non legate all’ambito strettamente commerciale della manifestazione, ed è fortemente votata alla promozione degli aspetti culturali del gioco tra i visitatori con seminari, mostre e incontri pubblici.

Le attività legate agli ospiti durante i giorni della fiera sono riconducibili ad otto tipologie:

  • Mostre: esposizioni fisse di elementi quali giochi, opere d’arte e scritti, solitamente celebrative di anniversari o celebrative della carriera di un particolare ospite;
  • Incontri pubblici: per l’annuncio di un nuovo prodotto, o per fare il punto su attività consolidate che vedono l’ospite come riferimento;
  • Attività in fiera: pittori e illustratori dipingono dal vivo in un’apposita area del padiglione, confrontandosi direttamente con il pubblico presente;
  • Lezioni e seminari: eventi didattico-educativi mirati al confronto e allo scambio di conoscenze tra relatore e partecipanti su un determinato tema;
  • Domanda & Risposta: incontri pubblici per conoscere l’ospite e confrontarsi sulla sua attività e sulle sue opere;
  • Interviste: principalmente per gli ospiti internazionali, la loro presenza a Lucca è un’occasione per rilasciare interviste alla stampa specializzata;
  • Sessioni di autografi: ormai usuali momenti per chi desideri farsi autografare dall’ospite una sua opera (gioco, quadro, libro eccetera).
  • Esame di prototipi: autori dilettanti di giochi presentano agli ospiti i prototipi di loro realizzazione, per ottenerne pareri, valutazioni e consigli.

Cosplay

La nascita “ufficiale” del cosplay in Italia viene generalmente fatta risalire al 1997, anno in cui è stata organizzata la prima gara cosplay presso il Lucca Comics & Games. L’evento è considerato il principale in Italia per il settore, in grado di attirare un grandissimo numero di cosplayers.

Nei due giorni di maggiore affluenza del Lucca Comics, il sabato e la domenica, si svolge la gara del cosplay organizzata dall’associazione Flashgordon. La prima edizione della gara si è tenuta nel 1997. La gara è rivolta a singoli, coppie o interi gruppi e i vincitori hanno la possibilità di partecipare all’European Cosplay Gathering, prestigioso concorso per cosplayer che si tiene durante il Japan Expo di Parigi.[46] I partecipanti possono interpretare il cosplay di personaggi tratti da fumetti, cartoni animati, videogiochi, film o telefilm, figure storiche o mitologiche, o personaggi della musica giapponese. Non sono ammessi personaggi della musica internazionale o costumi originali.[58]


Tags :