Donna stuprata e uccisa a Roma, il corpo nel sottopasso di Porta Pia

  • blog notizie - Donna stuprata e uccisa a Roma, il corpo nel sottopasso di Porta Pia Donna stuprata e uccisa a Roma

Donna stuprata e uccisa a Roma. Il suo corpo è stato rinvenuto nel sottopasso di Porta Pia. A riconoscerla una sua amica fatta arrivare apposta a corso d’Italia dalla polizia. Il corpo era orrendamente straziato e il riconoscimento è avvenuto grazie ad un paio di stivali bianchi. «Sono quelli di Norma», avrebbe l’amica agli investigatori davanti al corpo di della donna.  Quarantanove anni, Norma Maria Moreira da Silva era da tempo residente a Roma, ufficialmente senza fissa dimora e con qualche precedente del 2009: sfruttamento della prostituzione e immigrazione clandestina. La donna era sdraiata sul pavimento dell’uscita di sicurezza del sottopasso «Ignazio Guidi», a Porta Pia.

La donna vittima di un’aggressione brutale

La vittima presentava il cranio fracassato, nuda, supina, con una maglietta bianca alzata fino al collo. Gli investigatori parlano di un «assalto brutale». Non si può escludere che la donna sia stata stuprata prima di essere uccisa, anche se il medico legale non ha riscontrato evidenti segni di violenza.

A notare quel corpo martoriato è stato un operaio della Multiservizi incaricato di pulire le scale. La donna era morta da ore. Altre ce ne sono volute per identificarla e indirizzare le indagini. Che non si annunciano semplici, anche se gli investigatori setacciano il giro di conoscenze di Norma Maria. I contatti sul telefonino, gli amici che la ospitavano. Un mondo di disperati che comprende la stazione Termini. Dove tutto potrebbe essere cominciato.


Tags :