Modifiche decreto fiscale, stop bollette a 28 giorni: tutte le novità

  • blog notizie - Modifiche decreto fiscale, stop bollette a 28 giorni: tutte le novità bollette a 28 giorni

Bollette a 28 giorni addio, questa una delle modifiche approvate dalla commissione Bilancio al decreto fiscale. Tra le novità anche un mini scudo fiscale per far rientrare i capitali degli ex residenti all’estero e frontalieri e una serie di norme a favore dei territori colpiti da terremoti, tra cui una per salvare la casa di nonna Peppina, la 95enne di San Martino di Fiastra, in provincia di Macerata, sfrattata dalla sua casetta in legno abusiva il cui condono era bloccato dal vincolo paesaggistico.

 Stop alle bollette a 28 giorni

Bollette mensili e non più a 28 giorni, per le imprese telefoniche, tv e servizi di comunicazione elettronica ad esclusione delle fatturazioni promozionali non rinnovabili e inferiori al mese. Gli operatori del settore dovranno adeguarsi alle nuove disposizioni entro 4 mesi dall’entrata in vigore della legge di conversione del decreto. Sono escluse le aziende fornitrici di gas ed energia per le quali i costi sono vincolati ai consumi e non all’arco temporale.

Gli operatori avranno 120 giorni per adeguarsi – dall’entrata in vigore della legge – e dovranno garantire “informazioni chiare e trasparenti sulle offerte”. In caso di connessioni in fibra ottica dovranno anche specificare “se la fibra arriva al domicilio o solo alla centrale”.

“Nel caso di variazione dello standard da parte dell’operatore” si legge nel testo e tenendo conto dei quattro mesi che gli operatori hanno per adeguarsi “si applica un indennizzo forfettario pari a 50 euro in favore di ciascun utente maggiorato di un euro per ogni giorno successivo alla scadenza del termine” di 30 giorni in cui l’operatore, in caso di violazione dell’obbligo di fatturazione mensile, deve cessare la condotta e rimborsare le eventuali somme indebitamente percepite o comunque ingiustificatamente addebitate agli utenti.

Le altre modifiche

Per gli studenti fuorisede arrivano agevolazioni sull’affitto fino a un massimo di 2.633 euro. Vantaggi anche per chi si iscrive a un corso di laurea presso un’università situata almeno cento chilometri dal comune di residenza, anche nella stessa provincia. La distanza si riduce a 50 chilometri “per gli studenti fuori sede residenti in zone montane o disagiate”.

 

 

Un “mini scudo fiscale” per gli ex residenti all’estero iscritti all’Aire e per i frontalieri, che potranno sanare la loro posizione versando il 3% forfettario a titolo di imposte, sanzioni e interessi, attività, depositi sui conti correnti e libretti mai dichiarati al fisco italiano.

I minori di 14 anni ad uscire da scuola autonomamente – se opportunamente autorizzati dai genitori – sollevando l’istituto e gli insegnanti dalle responsabilità di vigilanza.

Credito di imposta anche per giornali online: sarà applicabile anche ai giornali online il credito di imposta destinato alle imprese e ai professionisti che investono in pubblicità.

Sgravi su alimenti speciali: gli alimenti a fini medici speciali dedicati a persone affette da malattie metaboliche congenite, a eccezione di quelli destinati ai lattanti, rientreranno nella categoria dei prodotti detraibili.

E ancora…

Pensionati in cda enti previdenziali: i professionisti già in pensione potranno ugualmente entrare a far parte dei consigli di amministrazione degli enti previdenziali.

Rottamazione cartelle: slitta dal 30 novembre al 7 dicembre il termine per pagare le prime due rate della vecchia rottamazione scadute a luglio e inizio ottobre. Potrà accedervi anche chi non aveva presentato la domanda o non aveva pagato nei termini fissati.

 

Terremoto: stop al pagamento delle rate del mutuo fino al 31 dicembre 2020 sulla prima casa che sia inagibile o distrutta dopo il terremoto dell’agosto 2016.

Cannabis medica:  per assicurare la disponibilità di cannabis a uso terapeutico sul territorio nazionale il governo autorizza la spesa di 2,3 milioni complessivi nel 2017.

Codice antimafia:  arriva la “correzione” chiesta dal presidente della Repubblica al codice antimafia sulla confisca allargata adeguando le misure alle norme europee per reprimere le condotte corruttive anche da parte dei vertici delle società. Lo prevede un emendamento del governo in attesa di approvazione.

No risarcimento per estinguere stalking:  il reato di stalking non potrà più essere estinto a fronte di un risarcimento economico, ma si dovrà sempre andare a dibattimento. Lo prevede un emendamento del governo in attesa di approvazione.

Assunzioni forze dell’ordine:  si autorizza la spesa complessiva di 4,5 milioni di euro per l’anno 2017 di cui 3,5 milioni di euro alla polizia di Stato e un milione di euro per il corpo nazionale dei Vigili del fuoco. Lo prevede un emendamento del governo in attesa di approvazione.


Tags :