Cura tumore al seno con dieta e argilla: donna operata d’urgenza

  • blog notizie - Cura tumore al seno con dieta e argilla: donna operata d’urgenza Cura tumore al seno

Cura tumore al seno senza ricorrere alla chemioterapia ma con una dieta ferrea e dell’argilla. Una storia di paura e disperazione quella di una donna della provincia di Rimini di 65 anni che ha tentato di seguire una cura alternativa per la cura di un tumore al seno.

Ha perso oltre trenta chili di peso con l’obiettivo di affamare il tumore, ma  è arrivata nel reparto chirurgia all’ospedale Santarcangelo in condizioni particolarmente gravi.

Cura tumore al seno: operata d’urgenza

La 65enne, madre di tre figli, ha cercato di curare un tumore al seno di ben mezzo chilo, attraverso una dieta ferrea. Alcune teorie, infatti, vogliono che seguire una dieta restrittiva aiuti ad affamare il tumore, evitandone la progressione. In più adoperava l’argilla come anti-infiammatorio.  La donna con il passare del tempo si è aggravata, arrivando a perdere trenta chili di peso.

Per questo motivo la sua famiglia ha deciso di portarla presso il reparto di Chirurgia dell’ospedale di Santarcangelo di Romagna: i medici hanno deciso di effettuare un intervento chirurgico d’emergenza.

E’ stato grazie alla perseveranza di un medico che alla fine la 65enne si è convinta: “L’intervento è riuscito, ma ora deve continuare con le terapie. Deve fare la chemio, ma ha già detto che non è intenzionata”.

Questo non è certo l’unico caso che abbiamo registrato quest’anno: ne sono arrivate almeno altre cinque di donne con tumori curati nel modo più improbabile o non curati.

Il ricorso a trattamenti alternativi

I casi di persone che rifiutano la chemioterapia sono in crescita . La chemioterapia di oggi cura i tumori con effetti meno devastanti di un tempo ma rimane pur sempre una terapia molto temuta dei pazienti. Ci sono anche medici che cercano di evitarla.

La scienza è fortemente limitata in termini di conoscenza del cancro. E anche se si stanno facendo i primi passi con un’immunoterapia più evoluta, la tecnica car T cell e CRISPR di strada ce ne sarà ancora molta da fare prima di avere estrema fiducia nella medicina.


Tags :