Laboratorio Interattivo Matematica al Museo della Scienza di Milano

  • blog notizie - Laboratorio Interattivo Matematica al Museo della Scienza di Milano Laboratorio interattivo matematica

Laboratorio Interattivo Matematica. In occasione della XIII edizione del Premio Innovazione Leonardo ha aperto il nuovo laboratorio interattivo Matematica. Un investimento su giovani e ricerca, un premio alle idee, ma soprattutto uno spazio permanente di sperimentazione e divulgazione della cultura scientifica. Realizzato con la collaborazione del Museo Nazionale della Scienza e Tecnologia di Milano.

“E’ uno strumento per avvicinare i veri protagonisti della trasformazione tecnologica del futuro: i giovani. E per dare un contributo alla crescita dell’Italia e al mantenimento e al rafforzamento di quel vantaggio tecnologico che ci rende competitivi nel mondo, e che sarà sempre più decisivo nelle sfide internazionali” sottolinea il presidente di Leonardo De Gennaro.

In linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile definiti nell’agenda 2030 dell’Onu relativi alla promozione di un’istruzione di qualità e all’innovazione responsabile aprono al pubblico strumenti, attività, programmi e corsi sviluppati ad hoc per famiglie, scuole e visitatori in cui fare matematica in modo divertente e informale, seppur scientifico, ma lontano dall’idea classica di laboratorio o di classe scolastica.

Le stime prevedono che possa attirare circa 16.000 visitatori l’anno

Laboratorio Interattivo Matematica: alla base un’educazione informale

Focus specifici del lab sono la fluidodinamica e i modelli matematici applicati al volo. Col contributo del Politecnico di Milano è stato sviluppato un software di simulazione real-time che consente all’osservatore di immergersi virtualmente nel fluido e nel vento. Elia Viviani, oro olimpico a Rio De Janeiro nel ciclismo su pista, l’ha testato in occasione dell’inaugurazione.

Tra gli strumenti realizzati a cura dello staff anche software di analisi e compressione delle immagini, modelli di pendoli a frequenze radio-sonore, led lampeggianti e a rotazione da sincronizzare per ottenere diversi effetti visivi crescenti. E poi la rievocazione del caos: un pendolo doppio che con una dinamica di movimento a oscillazioni scostanti segue andamenti imprevedibili.

Quanto all’idea progettuale, nella realizzazione dello spazio e del concept, l’i.lab Matematica parte dal desiderio di prendere le distanze dall’imaginario abitualmente collegato alla matematica in modo da permettere ai partecipanti di avere un approccio rilassante alla materia.

“Il museo ha una lunga storia anche in ambito educativo. Negli anni ’90 aprono i primi laboratori interattivi ispirati dalla filosofia di Frank Oppenheimer e dell’Exploratorium di San Francisco, in risposta alla riflessione sul valore educativo in un’esperienza attiva e sperimentale. Oggi è riconosciuto in Europa per la sua metodologia educativa basata sull’educazione informale.” Così il dg Fiorenzo Galli racconta la missione del modello culturale-educativo proposto dal Museo Leonardo da Vinci. E aggiunge: “Ora grazie al contributo di Leonardo e al nostro know-how possiamo rendere permanente una risorsa fondamentale nell’educazione alle STEM e uno spazio aperto in cui esplorare il mondo con lo sguardo della matematica.”

Il Museo è Ente Accreditato per la formazione e lo sviluppo professionale degli insegnanti dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.

http://www.leonardocompany.com/


Tags :