Violenza sulle donne, il corteo a Roma. Boldrini: “Problema di tutti”

  • blog notizie - Violenza sulle donne, il corteo a Roma. Boldrini: “Problema di tutti” Violenza sulle donne

Violenza sulle donne. Sabato 25 Novembre s è tenuto a Roma un grandissimo corteo per celebrare le donne e dire basta alla violenza di genere e al femminicidio. in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, indetta dall’Onu nel 1999, la presidente Laura Boldrini ha voluto che l’Aula della Camera e le altre sale fossero aperte alle sole donne, 1.300 provenienti da tutta Italia, alle vittime di violenza e a chi le sostiene. Alcune hanno accettato di partecipare all’iniziativa #inquantodonna e di mostrarsi, dopo le esperienze subite, per la prima volta. Per raccontare le loro terribili esperienze, ma soprattutto per unirsi, con coraggio, in una battaglia che può essere combattuta solo insieme.

Violenza sulle donne: il discorso della Boldrini

“Le leggi non bastano. Il problema è  di tutti, è culturale. È questo il punto decisivo. Agli uomini è richiesto di fare un balzo in avanti: uscire finalmente da una cultura che per secoli, per millenni, ha ridotto la donna a una proprietà. Ecco perché  è fondamentale agire contro la violenza andando alle radici: impegnarsi sul piano educativo e già in tenera età, insegnando ai bambini e alle bambine la parità di genere, il rispetto per le donne e per la loro libertà”, ha dichiarato con tono di ammonimento la Boldrini.

“Il Caso Weinstein ha scoperchiato la vergogna delle molestie sul lavoro. In Italia il tema stenta ad affermarsi e le donne tendono a non denunciare perché temono di non essere credute, di perdere il lavoro, perché sanno che persiste un forte pregiudizio contro di loro”. Questo, ha proseguito, non può più succedere.

Infine, l’appello accorato a tutte le donne: “Dovete denunciare, perché il silenzio divide, isola, uccide: è la parola a salvare, perciò voglio dare oggi la parola a voi, che il silenzio lo avete rifiutato e avete parlato. Siamo il 51%, non una minoranza sparuta ed esigua: sappiamo parlare e dobbiamo farlo. E il Paese non può ignorarci più”.

Il corteo a Roma

A Roma a partire dalle 14 è partito un enorme corteo che ha riempito le vie del centro dalla stazione Termini, passando per via Nazionale, sino a Piazza Venezia. Tantissima affluenza in loco e sul web.

 

Un post condiviso da Non Una Di Meno (@nonunadimeno) in data:


Tags :