Black mask & co: tutto sulle maschere viso del momento

  • blog notizie - Black mask & co: tutto sulle maschere viso del momento

Non solo black mask: ecco tutte le maschere viso del momento per vere beauty addict

Tutto è cominciato con la black mask, la maschera di bellezza di origine asiatica che in breve tempo è diventato un vero e proprio tormentone beauty anche in Europa e in America. Poi è stata la volta delle maschere in tessuto, un trend evergreen adatto alle pelli più delicate, trend che si è evoluto nelle formulazioni e nel packaging, decorato sempre più spesso a tema cartoon e animali. Oggi la vera novità è la maschera a base di fanghi ricoperta di glitter e stelle oleografiche, una piccola chicca lanciata da Glam Glow e destinata a diventare un must have per tutte le amanti della skincare.

 

Ma che differenza c’è tra un trattamento e un altro? Scopriamolo insieme!

 

La Black Mask: il rimedio più efficace contro i punti neri

 

La skincare coreana è famosa in tutto il mondo per essere una delle più ricche: la routine serale proposta è piena di passaggi pensati per pulire in profondità la pelle, purificarla e idratarla. Proprio dalla Corea (ma anche dal Giappone!) viene questa maschera purificante completamente nera, spesso a base di carbone, alghe e altri principi attivi purificanti.

 

La maggior parte delle black mask è di tipo “peel off”, che si rimuovono semplicemente come una pellicola dopo che si sono asciugate completamente: grazie all’azione meccanica riescono a rimuovere impurità e punti neri, proprio come un cerottino per il viso.

black mask

La più famosa è probabilmente quella di Boscia, ma adesso è possibile trovarne un po’ dappertutto. Il nostro consiglio? Quello di scegliere solo prodotti sicuri, meglio se di aziende o negozi fidati: da evitare gli acquisti alla cieca online su grandi magazzini virtuali non focalizzati sulla cura della pelle.

Questa maschera è indicata per le pelli miste o grasse, ma va utilizzata con cautela, specialmente se avete la pelle sensibile: in quel caso meglio applicarla solo dove serve, per esempio su mento e naso.

 

Le maschere in tessuto: ideali per pelli secche e mature

 

Anche loro provengono dalla Corea e dal Giappone, e anche loro hanno fatto la felicità delle beauty addict: le maschere in tessuto usa e getta sono perfette per le pelli più secche e delicate. Ben imbevute di sostanze idratanti, spesso hanno anche un effetto rinfrescante e rassodante: si tengono in posa circa quindici minuti e dopo averle buttatemaschera tessuto via si massaggiano sul viso i residui di prodotto, senza risciacquare.

 

Le maschere in tessuto più divertenti hanno la stampa di animali e cartoni animati, per rendere il momento della skincare più divertente e ironico (a prova di selfie!).

 

La Glitter Mask: la maschera viso più trendy

 

Che GlamGlow fosse una certezza nel mondo della skincare si sapeva: le sue maschere a base di fanghi sono apprezzatissime in tutto il mondo, a partire dalla patinata Hollywood. L’ultima novità, ancora non disponibile in Italia, è una maschera arricchita da stelline olografiche e glitter. Il motivo? Nessuno, in realtà, se non quello di creare un prodotto divertente e dal fascino irresistibile. Anche questa maschera – rassodante e schiarente – è peel-off: dopo il tempo di posa si rimuove con un solo gesto, e nessuna traccia di glitter o stelline rimarrà sul viso. In compenso potrete dare libero sfogo ai selfie più creativi, con la pelle ricoperta di scintillanti stelline. 

glittermask


Tags :