Bimbo muore soffocato dentro il divano: stava giocando a nascondino

  • blog notizie - Bimbo muore soffocato dentro il divano: stava giocando a nascondino Bimbo muore soffocato

Bimbo muore soffocato in casa mentre gioca a nascondino con la sorellina. Il picclo aveva appena 18 mesi e sembra sia rimasto chiuso dentro il cassetto di un divano.

Una tragedia che si è consumata mercoledì ad Afragola, in provincia di Napoli. Tutto è successo tutto mentre la giovane madre 22enne e la nonna dormivano senza accorgersi di nulla.

Bimbo muore soffocato: un tragico gioco

Il piccolo Gennaro sarebbe sceso dal letto e si sarebbe infilato nel cassettone del divano di casa. In quel momento, inavvertitamente la sorellina più grande di soli sei anni avrebbe chiuso il cassettone, forse senza neanche rendersi conto della presenza del fratellino.

Una tragedia terribile che ha spezzato la vita di un’intera famiglia. Quando i genitori si sono accorti di quello che stava accadendo sono corsi all’ospedale più vicino, a Villa dei Fiori ad Acerra, il piccolo era agonizzante. Inutili i soccorsi prestati, dopo quasi un’ora di disperati tentativi di rianimazione i medici hanno dovuto constatare il decesso: il piccolo è deceduto 45 minuti dopo il suo arrivo presso la struttura.

L’ipotesi del trauma cervicale

Si indaga ancora sull’effettiva causa delle morte del piccolo. Forse l’impatto del cassettone con il corpicino del bimbo è stato fatale. La rottura delle vertebre cervicali che non hanno retto alla forza dell’urto è stata fatale per Gennaro morto quasi sul colpo. È stato vano il tempestivo intervento dei soccorsi e la successiva corsa in ospedale, presso il pronto soccorso della Villa dei Fiori ad Acerra.

La ricostruzione è stata fatta dai Carabinieri della compagnia di Casoria, intervenuti sul luogo del drammatico incidente e titolari del caso.

La tragedia è stata ricostruita nei minimi dettagli dagli investigatori, che in serata con l’ausilio di un assistente sociale e di una psicologa infantile, hanno sentito la bambina, che neppure si era accorta della tragedia. Al momento della tragedia in casa oltre la mamma del bambino c’era anche la nonna. Da quanto è trapelato stavano entrambe dormendo.

Gli inquirenti coordinati dalla Procura di Napoli Nord sono in attesa di conoscere il risultato dell’autopsia. Secondo alcune indiscrezioni, anche la madre di Gennaro potrebbe finire nel registro degli indagati.


Tags :