Amazon pagherà il fisco: cento milioni di euro per mettersi in regola

  • blog notizie - Amazon pagherà il fisco: cento milioni di euro per mettersi in regola Amazon Go

Amazon pagherà il fisco. Per chiudere le controversie relative ai pagamenti di imposte del periodo 2011-15 l’azienda pagherà nel complesso 100 milioni di euro.

L’accordo con l’Agenzia delle Entrate è stato firmato per risolvere le controversie relative alle indagini fiscali, condotte dalla Guardia di Finanza e coordinate dalla procura delle Repubblica di Milano, in relazione ai pagamenti di quegli anni.

Amazon pagherà il fisco: accordi preventivi per una corretta tassazione

Si avvia inoltre un percorso di accordi preventivi per la tassazione in Italia. “Con Amazon – annuncia l’Agenzia delle Entrate – sarà inoltre ripreso il percorso, a suo tempo sospeso a seguito dei controlli attivati, finalizzato alla stipula di accordi preventivi per la corretta tassazione in Italia in futuro delle attività riferibili al nostro Paese”.

Prima di Amazon le Entrate hanno raggiunto analoghi accordi anche con Google e con Apple. È di 306 milioni di euro la cifra che Google verserà all’Agenzia delle Entrate per fare pace con il Fisco italiano e chiudere così la lite fiscale sul periodo 2002-2015.

La filiale italiana della Apple ha invece accettato di pagare una multa di 318 milioni di euro come saldo di tutte le pendenze con il Fisco italiano, dopo l’inchiesta che era stata condotta per frode fiscale per non aver pagato l’Ires nel periodo compreso tra il 2008 e il 2013.

L’Agenzia – conclude la nota – “conferma il suo impegno nel perseguire una politica di controllo fiscale attenta alle operazioni in Italia delle multinazionali del web”.

La nota ufficiale di Amazon

La nota di Amazon “Abbiamo raggiunto un accordo con l’Agenzia delle Entrate su questioni del passato e rimaniamo focalizzati ad offrire una grande esperienza di acquisto ai nostri clienti in Italia dove abbiamo investito oltre 800 milioni di euro dal 2010 e creato oltre 3.000 posti di lavoro. A maggio 2015, per garantire di avere in futuro la migliore struttura per servire i nostri clienti, abbiamo costituito la succursale italiana di Amazon EU Sarl che registra tutti i ricavi, le spese, i profitti e le imposte dovute in Italia per le vendite al dettaglio”, si legge in una nota di Amazon.


Tags :