Juventus, Allegri: “Dybala? La panchina gli fa bene”

  • blog notizie - Juventus, Allegri: “Dybala? La panchina gli fa bene”

La Juventus torna a convincere. Il gioco di Allegri sta migliorando e tornando ai livelli della scorsa stagione. Ha sorpreso la presenza di Dybala in panchina, ma il mister toscano minimizza: “Ogni tanto fare un po’ di panchina fa bene”.

Troppo presto per parlare di mercato, ma alcuni nomi circolano già nei corridoi del calciomercato: “Emre Can a gennaio? In questo momento non ha senso parlare di mercato. La rosa è forte, stiamo lavorando bene per cercare di arrivare al massimo della condizione a marzo”.

Situazione Dybala

Poi, ai microfoni di Premium Sport, il mister torna sul giovane argentino: “Dybala ancora in panchina? Oggi è entrato bene. Devo fare delle scelte, ci sono momenti in cui ai giocatori non vengono le cose, non sono in ottime condizioni. Fortunatamente ho altri giocatori importanti e poi ogni tanto fare un po’ di panchina fa bene. Quando si va in panchina ti girano un po’ le scatole. Ma va bene così, l’importante è che reagisca. Quando si è dentro una squadra devi togliere l’io e mettere dentro il ‘noi’. Le qualità di Paulo sono indiscutibili, a noi ci serve nelle migliori condizioni e sta ritrovando una buona condizione mentale e fisica. Lui non poteva tenere la media di inizio stagione ma è sereno e lavora bene”.

Scudetto o Champions?

Se dovesse scegliere tra un altro scudetto di fila o la Champions League: “Settimo scudetto di fila o Champions? Non spero niente, credo che la Juve possa andare in fondo agli obiettivi. In Italia il campionato è più equilibrato rispetto agli anni scorsi, e noi cercheremo di arrivare in fondo e di dare la zampata vincente. I ragazzi stanno facendo delle buone prestazione, stiamo crescendo fisicamente e come compattezza di squadra. Abbiamo creato molto e non abbiamo concesso niente”. “Fino a questo momento i numeri del campionato sono importanti, poi il Napoli e l’Inter stanno facendo numeri altrettanto importanti e per stare in alto non potevamo fare meno di loro. Chi temo di più per lo scudetto? Si parla poco della Roma…”.

La squadra sta trovando la sua quadratura: “Abbiamo trovato una bella compattezza e i meriti sono dei ragazzi. La rosa è forte, e stiamo lavorando bene per cercare di arrivare al massimo della condizione a marzo. In Champions sarà ancora più difficile arrivare in fondo, molte squadre si sono rinforzate, come le inglesi”.


Tags :