Bimba nata da embrione di 25 anni, la mamma ne ha appena 26

  • blog notizie - Bimba nata da embrione di 25 anni, la mamma ne ha appena 26 Bimba nata da embrione di 25 anni

Bimba nata da embrione di 25 anni. La bambina, di nome Emma, è nata in Tennessee lo scorso 25 novembre da Tina e Benjamin Gibson.

L’embrione era stato congelato il 14 ottobre 1992, il che lo rende praticamente coetaneo della madre adottiva che ha infatti affermato: “Io e mia figlia abbiamo solo un anno di differenza e avremmo potuto essere le migliori amiche” commentando la scoperta.

Bimba nata da embrione di 25 anni: la scoperta dell’età

I neogenitori Gibson infatti hanno avviato le normali procedure per l’impianto senza essere a conoscenza dell’età dell’embrione. Hanno svolto le loro analisi considerando oltre 300 profili, studiando le caratteristiche fisiche come peso e altezza e la storia clinica dei donatori.

Una volta scelto il donatore il medico li ha informati del record di età dell’embrione.

Un record mondiale che batte i concorrenti, prima di Emma l’embrione più “cresciuto” aveva vent’anni.

L’embrione è stato scongelato il 13 marzo di quest’anno da Carol Sommerfelt, la direttrice del National Embryo Donation Center.

Il centro, che monitora il numero di nascite negli Usa che avvengono tramite questa procedura, ha registrato che i cicli di fecondazione assistita in tal maniera aumentano ogni anno del 25%. Solo presso questa struttura sono nati circa 700 bambini da embrioni crioconservati donati da coppie feconde a coppie meno fortunate.

Bimba nata da embrione di 25 anni: gli snowbabies

Gli “snowbabies”, embrioni mantenuti in sospensione ghiacciate. Entità sospese, in attesa di nascere, conservati in centri di procreazione con cura.

La coppia americana è sposata da sette anni, hanno deciso di avere un figlio tramite questa procedura perché “Mio marito ha la fibrosi cistica quindi eravamo bel consapevoli che non avremmo potuto avere figli ed eravamo intenzionati a procedere con l’adozione» ha detto Tina, moglie fedele e finalmente madre.

Inizialmente gli sposini hanno preso in custodia diversi bambini, successivamente il padre di Tina ha parlato ai coniugi dell’adozione embrionale e la coppia ha deciso di procedere in tal senso.

Tina è ovviamente risultata idonea alla modalità, così la coppia ha deciso di procedere.

Una bambina già celebre anche se appena nata. Sicuramente a dare scalpore è la storia dell’embrione ma non dimentichiamo la gioia di una doppia amorevole nell’aver concepito un figlio.


Tags :