Arriva il maltempo, piogge e neve da nord a sud: temperature in calo

  • blog notizie - Arriva il maltempo, piogge e neve da nord a sud: temperature in calo Arriva il maltempo

Arriva il maltempo. Dopo una breve tregua ritornao il maltempo al nord Italia che si è svegliato sotto la pioggia che annuncia un’ondata di maltempo.

Secondo le previsioni dell’Aeronautica militare, interessano la Liguria, Lombardia e poi Piemonte, Lombardia; Trentino Alto Adige, Veneto settentrionale e Friuli Venezia Giulia con nevicate intorno ai 300 metri sul settore occidentale e intorno ai mille metri su quello orientale.

Anche al sud, dopo un Natale all’insegna del sole e delle temperature miti, ci saranno nel corso della giornate nuvole e piogge sparse che aumenteranno di intensità a fine serata tra Campania e Molise. Per quanto riguarda le temperature, le minime saranno stazionarie al nord ovest, Calabria e Sicilia ed in generale lieve aumento sul resto della penisola. Massime in lieve calo su Piemonte, Calabria e Sicilia.

In Sardegna, Umbria e nelle aree interne dell’Abruzzo, ci saranno forti venti che si intensificheranno sino a diventare burrasca forte.

Arriva il maltempo: le previsioni per la fine dell’anno

Temperature perlopiù stabili, massime tra 12 e 16. Giovedì tempo in deciso miglioramento in mattinata al Nord ovest ed a seguire sulle restanti regioni settentrionali. Il maltempo invece persisterà al Centro Sud per la prima parte della giornata ma poi migliorerà tranne che in Campania meridionale, Basilicata tirrenica, Calabria e Sicilia tirrenica.

Una perturbazione decisamente intensa raggiungerà l’Italia da domani 27, avviando una fase più marcato maltempo, che inizierà a coinvolgere prima il Centro-Nord e poi anche il Sud.

È atteso lo sviluppo di una profondissima (per le nostre zone) area di bassa pressione, che sarà causa di venti molto intensi e fenomeni localmente di forte intensità. In Italia si verificherà una burrasca invernale.

Non ci saranno solo piogge, ma anche tanta neve che cadrà sulle Alpi, neve che potrà risultare intensa a partire dagli 800/1000 metri, ma localmente si spingerà anche a quote più basse, forse collinari, specie nel nord ovest italiano tra la Valle d’Aosta ed il Piemonte. Nevicherà anche in Appenino a quote inizialmente più elevate, ma poi dal 28 affluirà aria più fredda. Potrebbe nevicare fitto in tutta la Valle d’Aosta.

Potrebbe nevicare a quote basse nelle aree alpine occidentali, e quasi in tutta la Valle d’Aosta.

Le temperature subiranno un brusco calo giovedì su tutto il Centro-Sud, con neve in Appennino anche al di sotto dei 1000 metri.

Lo scenario dovrebbe comunque migliorare a fine anno, anche manteniamo qualche riserva in merito per il possibile strascico di una nuova perturbazione.

Insomma, dopo la prossima fase di maltempo, il miglioramento potrebbe essere di breve durata, con nuove insidie possibili già entro Capodanno.


Tags :