Punto G? Ecco come scoprirlo in quatto semplici mosse

  • blog notizie - Punto G? Ecco come scoprirlo in quatto semplici mosse

Punto G? Ecco come scoprirlo in quatto semplici mosse – Il punto del piacere femminile reappresenta uno dei “misteri” più oscuri di tutta l’umanità. È più misterioso del Santo Graal, una vera sfida per ogni uomo che si rispetti. C’è chi si vanta di averlo trovato con facilità, chi sostiene addirittura di poterlo modificare con la chirurgia. Come trovarlo non è affatto facile, ma in aiuto dei maschietti arriva un testo: “Il punto G”. Secondo gli autori esiste un percorso semplice che, in 4 mosse, risolverebbe il problema? Curiosi di sapere come fare? Siete nel posto giusto.

Punto G? Ecco come scoprirlo in quatto semplici mosse

  1. Innanzitutto bisogna creare le basi per una buona ricerca. Bisogna esplorare i propri corpi e ritagliarsi del tempo per trascorrere bene la vostra intimità. Prima di addentrarvi in qualsiasi posizione rilassatevi da una a due ore in un ambiente accogliente e piacevole.
  2. L’approccio alle zone intime deve avvenire in maniera graduale e non forzata. Il partner può avvicinarsi alla zona calda massaggiando i muscoli addominali, poi l’inguine poi il perineo con un olio da massaggio. Successivamente può spostarsi sino alle grandi labbra e poi le piccole.
  3. Eccoci arrivati al momento dell’ingresso. Esso deve avvenire molto dolcemente iniziando prima con la falange di un dito e poi eseguendo un movimento di tipo circolare che tocchi tutta la zona. Fatta eccezione per il clitoride.
  4. La fase in cui siamo arrivati è quella che dovrebbe portare alla scoperta della famosa zona proibita. Prima di tutto gli uomini dovranno concentrarsi sul clitoride e poi cercare il Punto G. Il tutto stimolando la parte anteriore della vagina con una pressione crescente. Prima costante per alternata o vibrante, tutto dipende dai segnali della donna.

 


Tags :