La mappa del seno: le dimensioni in tutto il mondo

  • blog notizie - La mappa del seno: le dimensioni in tutto il mondo

La mappa del seno: le dimensioni in tutto il mondo – Cari amanti del Lato A questo è il post che fa per voi. La mappa del seno è una trovata davvero geniale! Riporta in Auge l’eterno dibattito sulla dimensione perfetta del seno di una donna. Cosa è meglio: una coppa in stile top model oppure una misura strabordante? Tutta questione di gusti certo, ma questa mappa potrebbe aiutarvi a… scegliere meglio!

La mappa del seno: le dimensioni in tutto il mondo

Dove si trovano le ragazze con il seno più prosperoso e dove, viceversa, possono recarsi gli amanti delle donne con poco seno? Tra pregiudizi antichi ed anche qualche piccola sorpresa, iniziamo il viaggio nel mondo del seno.

Il mondo maschile si divide da sempre in due schieramenti molto netti: gli amanti del Lato A e quelli del Lato B. Per chi è ossessionato dal seno, prima di programmare la prossima vacanza, sarebbe utile osservare questa mappa prodotta da Targetmap. In essa le nazioni della terra sono state divide in 5 aree ben definite. Si va dalla categoria A, la più piccolina, sino alla D+, quella più grossa.

Non è ben chiaro da quale fonte siano state riportate le misure medie per ogni nazione. Qualche risultato in effetti potrebbe risultare contestabile, ma comunque. Abbiamo dato un’occhiata ed ecco i risultati.

Tra le più fornite abbiamo le russe. A seguire abbiamo Americane, Colombiane e Venezuelane. E le italiane direte voi? In questa mappa si piazzano nella categoria C, quella della grandezza media. Le Italiane in genere non le hanno nè troppo grandi nè troppo piccole, come si suol dire in questi casi: “In medio stat virtus”. Nella stessa categoria, forse non a caso, rientrano quasi tutti i popoli europei tranne le germaniche. Quest’ultime infatti sono considerate tra le più floride.

Le donne con il seno più piccolo le abbiamo in estremo oriente e parte dei paesi africani. Dalla vostra esperienza, cosa potete aggiungere? Questi dettagli sono davvero plausibili?


Tags :