Lotteria Italia, primo premio da cinque milioni ad Anagni

  • blog notizie - Lotteria Italia, primo premio da cinque milioni ad Anagni lotteria italia

Lotteria Italia. Come da tradizione, la Befana in Italia porta i premi in denaro della Lotterie Italia, quest’anno il primo premio è andato ad Anagni, in provincia di Frosinone: il primo premio da 5 milioni della Lotteria Italia è andato al fortunato possessore del biglietto Q 067777.

La Lotteria Italia di quest’anno ha distribuito premi per oltre 28 milioni di euro, il tutto grazie a una numero venduto di biglietti che è stato pari a 8.603.900, che ha dato vita a una raccolta complessiva di 43.019.500 euro.

Lotteria Italia: le regioni che hanno ricevuto i premi più ricchi

La fortuna si è prodigata in tre regioni: il secondo premio da 2,5 milioni è andato infatti al biglietto con serie e numero P245714 venduto a Milano. A seguire, il terzo da 1,5 milioni è stato venduto a Rosta, in provincia di Torino (D 034660), il quarto da 1 milione a Pinerolo, in provincia di Torino (P462926), e il quinto da 500 mila euro a Roma (D 034660).

L’Agenzia delle dogane e dei monopoli ha certificato che è proprio il Lazio la regione in cui sono stati venduti più biglietti per l’edizione 2017 della Lotteria Italia. Per la precisione sono stati 1.640.600 itagliandi venduti, di cui 1.278.020 acquistati nella sola Provincia di Roma.

Nel Lazio ci sono anche altri 16 premi da 50mila euro ciascuno. Sei dei biglietti vincenti di seconda categoria sono stati venduti nella Capitale, altri due ad Anagni, i restanti 8 a Latina, Tivoli, Fiumicino, Anzio, Gallicano, Colleferro,Capena e Monterotondo.

Seconda per premi di seconda categoria la Lombardia: oltre al premio da 2,5 milioni la dea bendata ha elargito altri 9 biglietti vincenti da 50 mila euro ciascuno. Terzo posto per l’Emilia Romagna, con 7 biglietti vincenti di seconda categoria, e 5 a testa per Campania e Toscana. Il Piemonte, dove sono finiti i biglietti da 1,5 e 1 milione di euro, resta invece a secco di vincite da 50 mila.

 

La riscossione dei premi

Attenzione alla “data di scadenza”, 180 giorni per reclamare i premi . Ci sono sei mesi di tempo dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’elenco dei biglietti vincenti: è la “data di scadenza” della Lotteria Italia.

I vincitori, hanno 180 giorni per riscuotere il premio, presentando il tagliando vincente, integro e in originale, negli sportelli di Banca Intesa Sanpaolo oppure all’Ufficio Premi di Lotterie Nazionali.

Il pagamento avviene entro 30 giorni dalla data di presentazione del tagliando che può anche essere spedito direttamente all’Ufficio Premi, con una raccomandata A/R, indicando le generalità, l’indirizzo del richiedente e la modalità di pagamento (assegno circolare, bonifico bancario o postale).

Una curiosità: sono oltre 27 milioni di euro i premi non riscossi della Lotteria Italia dal 2002 a oggi. Il primato appartiene all’edizione 2008/2009, quando a non essere reclamato fu il primo premio da 5 milioni di euro, venduto a Roma (e rimesso poi in gioco l’anno successivo).

 


Tags :