Elezioni, Gentiloni: “Mi candido nel collegio Roma 1”

  • blog notizie - Elezioni, Gentiloni: “Mi candido nel collegio Roma 1” elezioni

Elezioni. E’ dalla sua pagina personale di Facebook che arriva la candidatura dell’attuale premier Paolo Gentiloni alle elezioni di marzo 2018, anticipando così la notizia dell’accordo raggiunto con Emma Bonino. “Mi candido nel Collegio uninominale di Roma 1 alla Camera dei Deputati, accettando la proposta del mio partito. Spero di contribuire al risultato del Pd e della coalizione con le liste Più Europa, Civica Popolare e Insieme”.

Elezioni: l’annuncio di Paolo Gentiloni

“Quando penso alle riforme che dobbiamo compiere per rendere più competitive le nostre economie, per costruire una vera unione dei capitali e per potenziare il mercato interno – sottolinea Gentiloni – penso alle difficoltà di tanti artigiani e imprenditori europei nel trovare fonti solide di finanziamento per le loro piccole imprese. Penso alle diseguaglianze sociali che dobbiamo ridurre”.

“La mia sara’ naturalmente una campagna elettorale particolare. Sarò impegnato per far vincere il mio partito, come sempre hanno fatto i Presidenti del Consiglio. Ma lo farò senza sottrarre nulla agli impegni di Governo che restano fondamentali anche in queste settimane e che e’ mio dovere assolvere”.

Lo afferma il presidente del consiglio, Paolo Gentiloni, in un post su Facebook. “Conto – aggiunge – sulla comprensione degli elettori per il fatto che non mi sara’ possibile essere presente ovunque e in tutte le occasioni. Il Collegio Roma 1 non e’ considerato un Collegio ‘sicuro’. Di sicuro pero’ e’ la parte della città in cui abito da una vita e dove (momentaneamente) lavoro. Rappresentarla in Parlamento sarebbe una responsabilità e un onore”, conclude.

Il commento di Emma Bonino

Il Pd al governo con Gentiloni e grazie a ministri come Padoan e Calenda ha tenuto la barra delle riforme e dei conti pubblici dritta sulla rotta di Bruxelles, per questo abbiamo scelto l’apparentamento con il Pd”. Arriva l’annuncio ufficiale di Emma Bonino, leader di +Europa, nel corso di un incontro con la stampa a Roma.

“Abbiamo messo al centro del confronto con il Pd la valorizzazione politica della nostra agenda europeista e la valorizzazione dei nostri candidati”, spiega Bonino, che non ha ritenuto di non rispondere alle domande dei cronisti.

“Abbiamo scelto l’apparentamento della nostra lista con quella del Pd perché abbiamo messo al centro la valorizzazione dell’agenda europeista e per impedire la vittoria di chi non vuole l’Europa” commenta la leader di +Europa, Emma Bonino. “La vera sovranità – ha aggiunto – è quella che condividiamo in Europa, la sovranità nazionale di Salvini e Di Maio è una sovranità di carta, pericolosa, fuori dal tempo e dall’Europa”.


Tags :