Attacco in hotel a Kabul, almeno 43 vittime dopo 13 ore d’assedio

  • blog notizie - Attacco in hotel a Kabul, almeno 43 vittime dopo 13 ore d’assedio Attacco in hotel a Kabul

Attacco in hotel a Kabul. L’assedio all’Hotel Intercontinental di Kabul è durato circa 13 ore. Il bilancio definitivo della vittime parla di almeno 43 morti secondo l’agenzia Tolo News, che cita fonti della sicurezza, precisando che il numero comprende solo le vittime civili.

Nell’attacco, riferisce il ministero degli Interni afghano, sarebbero infatti 14 cittadini stranieri e 4 i civili afghani rimasti uccisi. Tra gli stranieri uccisi, ha detto alla Dpa il portavoce del ministero degli Interni, Nasrat Rahimi, ci sono un khirgizo, un greco, nove ucraini e altre persone la cui nazionalità non è stata ancora definita. Si contano inoltre altri dieci feriti, tutti cittadini afghani.

Attacco in hotel a Kabul: un commando di cinque terroristi

Il commando che ha fatto irruzione ieri sera nell’albergo era composto da cinque terroristi, quattri dei quali sarebbero stati uccisi. Circa 160 persone sono state tratte in salvo dalle forze afghane dopo una battaglia durata ore con i miliziani.

La compagnia aerea afghana Kam Air ha detto che 42 suoi dipendenti si trovavano nell’hotel assaltato, alcuni dei quali stranieri, e che 18 risultano ancora dispersi. L’attacco è stato rivendicato dai talebani, secondo i quali i miliziani che vi avrebbero preso parte erano cinque.

Un sopravvissuto all’attacco, durato 17 ore, ha riferito che, al momento dell’attacco, era in corso nell’albergo una festa di fidanzamento: gli assalitori avrebbero aperto il fuoco contro gli ospiti che partecipavano all’evento.

Durante l’attacco gli attentatori bussavano alle porte delle camere chiedendo di stranieri e di membri del governo afghano per ucciderli. Lo ha raccontato Mumtaz Ahmad, un impiegato del ministero della Comunicazione afghano che si trovava nella struttura.

Inoltre, secondo quanto mostrato da alcune immagine di ‘TOLO News’, alcune persone si sarebbero appese ai balconi o fuori dalle finestre: probabilmente, come riporta anche la Cnn, “ospiti disperati e staff che cercavano di scappare” dall’albergo. La Farnesina ribadisce che “al momento non risultano italiani coinvolti” nell’attacco all’Hotel Intercontinental di Kabul.

 


Tags :