Scoppia bombola in Bolivia durante il carnevale: 8 morti e 28 feriti

  • blog notizie - Scoppia bombola in Bolivia durante il carnevale: 8 morti e 28 feriti Scoppia bombola in Bolivia
    Bolivia-scoppia bombola

Scoppia bombola in Bolivia. E’ accaduto durante il Carnevale di Oruro. L’esplosione ha raso al suolo tutto, per un raggio di 50 metri. Morte almeno 8 persone e 28 quelle rimaste ferite. Si tratterebbe di un incidente causato dall’olio bollente che ha indebolito il tubo flessibile della bombola, poi esplosa.

Scoppia bombola in Bolivia:carnevale si trasforma in una strage

Bolivia. L’esplosione è avvenuta nella notte tra il 10 e l’11 febbraio. Durante i festeggiamenti del carnevale Boliviano nella città di Oruro, l’esplosione di una bombola di gas vicino al percorso della manifestazione, ha provocato la morte di 8 persone. Tra le vittime vi sono alcuni minorenni, tra cui tre ragazze e un bambino, e due anziani. Altre 28 sono le persone ferite, di cui però non si conoscono ancora le condizioni.

Alcune delle persone rimaste ferite sono state trasportate in elicottero in altri ospedali vicini. Molti sono stati portati nella località vicina di La Paz, poichè gli ospedali di Oruro non erano abbastanza attrezzati per l’emergenza.

Le cause dell’incidente

Bolivia: scoppia una bombola a gas. L’incidente potrebbe essersi verificato in una bancarella di cibo, messa su in occasione della festa. Si suppone che dell’olio bollente sia caduto sopra il tubo flessibile di una bombola a gas, indebolendolo e provocandone la fuoriuscita. Questa è anche l’ipotesi che la polizia boliviana sostiene nel rapporto preliminare rilasciato. Il comandante della polizia boliviana del dipartimento di Oruro, Romer Rana, ha annunciato ai media che non ci sono elementi sufficienti per sospettare che si tratti di un atto volontario.

L’importanza del carnevale boliviano

carnevale-oruro

carnevale-oruro

Per la Bolivia, e in particolare per la località di Oruro, il carnevale è considerata una festa importantissima, tanto da essere dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco dal maggio 2001. Il Carnevale inizia alle dieci del mattino (entrada) e termina a notte fonda. Attraverso gruppi folkloristici e carri ornatissimi, si ripercorre la storia popolare del luogo. Le coreografie sono quasi tutte dedicare alla Virgen del Socavon, la vergine apparsa in una miniera d’argento nel 1789. Altri due personaggi, mascherati da Satana e Lucifero, aprono la processione dei danzatori.

Proprio per queste sue peculiarità il carnevale attrae ogni anno numerosissimi turisti da tutto il mondo. Quest’anno sono arrivate circa 45.000 persone. Oltre agli spettatori, nella località arrivano anche venditori ambulanti di cibo che piazzano le loro bancarelle nelle strade interessate dai festeggiamenti.


Tags :