Amici 17, Maria De Filippi alza la voce: “Siamo arrivati alla follia!”

  • blog notizie - Amici 17, Maria De Filippi alza la voce: “Siamo arrivati alla follia!”

Fare arrabbiare Maria De Filippi non è facile, ma qualcuno ad Amici c’è riuscito. La conduttrice, tra le tante trasmissioni, di Amici 17 è famosa per la sua calma e pacatezza e, anche per questa dote, svolge sempre il ruolo di moderatrice nei propri programmi. A suo avviso, però, nella scuola del talent show più longevo d’Italia, due ballerini hanno mancato di educazione e civiltà e questo l’ha fatta sbottare.

I ballerini in questione sono Orion Pico e Bryan Ramirez, che hanno accusato la produzione di aver scombinato il loro spogliatoio per mostrare una fotografia del disordine al pubblico ed accusare gli allievi della cosa, facendo scoppiare un caso mediatico. Sentendo l’ipotesi di complotto, Maria De Filippi non si trattiene più: “Siamo arrivati alla follia!” esclama, e li punisce con una sospensione dopo aver avuto una testimonianza dalle donne delle pulizie, che hanno raccontato la loro versione: un disordine esistente da sempre all’interno dello spogliatoio dei maschi, dove spesso e volentieri vengono abbandonate bottiglie e bicchieri vuoti, oltre a vestiti lasciati in giro con noncuranza.

Amici 17, lo sfogo di Maria

Orion Pico, dopo la testimonianza, continua a sostenere la sua tesi e allora la De Filippi risponde: “Ora ditemi quali persone della produzione prendono le vostre mutande e le buttano per terra. Siamo proprio alla follia. Orion il tuo sospensorio era su un comodino del residence, con quelli dell’albergo che si sono lamentati. Forse un problema di pulizia e civiltà ce l’hai tu non noi. E Bryan, la penso nello stesso identico modo“.

Amici 17, punizione per Bryan e Orion

La Celentano, altrettanto sconvolta dalle dichiarazioni dei ballerini, Bryan Ramirez ed Orion Pico, propone una punizione subito accettata da Maria: per i due ragazzi divieto di esibirsi per tutto il corso della puntata. In disaccordo Rudy Zerbi, che avrebbe voluto una punizione più severa.


Tags :