Sanremo 2018, Michelle Hunziker confessa: “Ho sempre tifato per Ermal Meta e Fabrizio Moro”

Sanremo 2018, Michelle Hunziker confessa: “Ho sempre tifato per Ermal Meta e Fabrizio Moro” – Michelle Hunziker, qualche giorno dopo la fine del Festival Di Sanremo 2018, ha rivelato che in fondo, aveva sempre fatto il tifo per Ermal Meta e Fabrizio Moro.

“Mi aspettavo la loro vittoria ed è stata la canzone per la quale ho fatto il tifo”. Su Baglioni e Favino invece? State a sentire cos’ha detto la showgirl!

SFOGLIA LA GALLERY PER VEDERE LE FOTO

Michelle Hunziker confessa: “Ho sempre tifato per Ermal Meta e Fabrizio Moro”

Michelle Hunziker è stata sicuramente una delle grandi certezze della 68esima edizione del Festival di Sanremo. Questa sarà ricordata sicuramente per gli ottimi risultati ottenuti riguardo gli ascolti, ma soprattutto per un altro motivo. Questa edizione è stata segnata dallo “scandalo” che ha coinvolto la canzone vincente di Ermal Meta e Fabrizio Moro.

La conduttrice ha confessato, intervistata a “Le Iene”, che ha sempre fatto il tifo per loro.

“Mi aspettavo la loro vittoria ed è stata la canzone per la quale ho fatto il tifo. Il cantautore più bravo era Ultimo. Mi emoziona. Non c’è nessun cantante che se la tira, quando arrivi sul palco di Sanremo. Il momento più emozionante è stato Pippo Baudo. Sono una grandissima fan del Mago Forest”.

Un festival davvero di successo per Michelle Hunziker felice dei risultati portati a casa. Solo un piccolo brutto momento:

“Sono un pochino stanca, il festival è andato benissimo. Il momento più brutto è stato quando mi sono resa conto che il mio piede destro era diventato uno zampone, per il mio maledetto alluce valgo. Il momento più bello è stato quando ho potuto realizzare il mio sogno di portare la femminilità sul palco con il numero delle donne”.

Claudio Baglioni e Pierfrancesco Favino sono stati i suoi alleati in questa avventura. Tra i tre sembra esser nata un’alchimia fantastica che si è ben potuta notare durante le puntate.

“Baglioni? È precisissimo. Proprio peggio di me, uno che guarda qualunque cosa. La cosa bella è che ad un certo punto si è totalmente lasciato andare. Favino? Non ne ha difetti perché sa fare tutto”.


Tags :