Ultimatum al presidente Zuma: il leader ha 48 ore per dimettersi

  • blog notizie - Ultimatum al presidente Zuma: il leader ha 48 ore per dimettersi ultimatum al presidente zuma

Ultimatum al presidente Zuma. Il presidente del Sudafrica, Jacob Zuma, ha 48 ore per dimettersi. Se non lo farà, il suo partito, l’African National Congress, presenterà al più presto in Parlamento una mozione di sfiducia per costringerlo a lasciare.

Ultimatum al presidente Zuma: “Non farò mai qualcosa che non rispetti la Costituzione”

La leadership di Zuma è stata messa in discussione a causa di numerose accuse di corruzione e di malgoverno. Il presidente, infatti, è stato già rimpiazzato alla guida dell’Anc lo scorso dicembre e al momento non ha ruoli di rilievo nel partito. Il nuovo leader dell’Anc, Cyril Ramaphosa, sta cercando di rilanciare lo schieramento in vista delle elezioni presidenziali del prossimo anno. Ramaphosa ricopre anche la carica di vicepresidente del Paese. In Parlamento, di recente, aveva negato l’esistenza di trattative in corso per garantire l’immunità o comunque un’uscita senza conseguenze a Zuma. Il presidente ha dichiarato: “Ci sono voci di tutti i tipi su accordi che sarebbero stati raggiunti. Vengo accusato di aver condotto trattative che non sono in linea con la Costituzione ma io vi dico che non c’è nulla di vero, che non farò mai qualcosa che non rispetti la nostra Costituzione”.

Ultimatum al presidente Zuma: “Non lascio, fate quello che vi pare”

L’African National Congress è il maggiore partito del Sudafrica, protagonista della battaglia contro l’apartheid. È stato guidato a lungo da Nelson Mandela e governa ormai ininterrottamente dal 1994. Zuma non ha nessuna intenzione di dimettersi. Il capo di Stato non è formalmente obbligato a rispettare le richieste del suo partito. Per questo Zuma non molla e potrà essere rimosso solo con una mozione di censura votata dal Parlamento. Ramaphosa, però, è chiaro: “Veniamo da un periodo di grandi difficoltà, un periodo di discordia e spaccature, ma il centenario della nascita di Nelson Mandela, che si celebrerà il 18 luglio di quest’anno, ci offre l’opportunità di ricominciare di avere un nuovo inizio”.


Tags :