David di Donatello, le nomination: la cerimonia il 21 marzo

  • blog notizie - David di Donatello, le nomination: la cerimonia il 21 marzo david di donatello

David di Donatello, quest’anno in via Mazzini, nella sede Rai, è arrivata la comunicazione della cinquina cinematografica che durante la cerimonia si conterrà i preziosi premi:

-A ciambra di Jonas Carpignani

– Ammore e malavita dei Manetti Bros

– La tenerezza di Gianni Amelio

-Nico 1988 di Susanna Nicchiarelli

-Gatta Cenerentola di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone

Ad accogliere la notizia il presidente e direttore artistico della Fondazione David di Donatello, Piera Detassis, Angelo Teodoli, direttore di Rai 1 e Giuliano Montaldo, presidente onorario della fondazione.

David di Donatello: arte e qualità

“La programmazione di Rai negli ultimi mesi è stata dedicata molto alla grande qualità ed all’arte. Penso allo spettacolo di Roberto Bolle al grande Festival di Sanremo dal quale siamo reduci. Su questo filone si inserisce il rientro del David di Donatello su Rai1. La prima serata del 21 marzo celebrerà questa disponibilità di Rai1 verso le forme di arte più alta”, ha detto Teodoli.

Si preannuncia un’edizione ricca di colpi di scena, Ammore e malavita dei fratelli Bros ha guadagnato ben 15 diverse candidature, Marco Manetti stesso ha dichiarato che:”Pensavamo di essere candidati per le musiche e per gli effetti speciali che sono le due categorie dove solitamente vengono nominati i nostri film e invece abbiamo avuto questa pioggia. Siamo contenti soprattutto per i nostri collaboratori, per la famiglia di outsider che tra troupe e attori porteremo alla cerimonia. Ci spiace solo che non esista la categoria della migliore coreografia perché quella la vincerebbe sicuramente Luca Tommassini. Non arriveremo ballando ai David ma ci inventeremo qualcosa sicuramente per quella serata insieme a lui” .

David di Donatello: le altre nomination

Napoli Velata di Ferzan Ozpetek riceve 11 nomination, mentre Ciambra di Jonas Carpignano e The Place di Paolo Genovese ne hanno ricevuto 7, contro le otto di Nico 1988 di Susanna Nicchiarelli e La Tenerezza di Gianni Amelio.

Ad annunciare le candidature è stata Piera Detassis, presidente e direttore Artistico dell’Accademia, durante la conferenza stampa della Rai.

I film presi in esame sono quelli usciti nelle sale dal primo gennaio al 31 dicembre 2017, votate a partire del nove di gennaio 2018 fino alla fine del mese da i 1491 membri della giuria dell’Accademia.

Piera Detassis ha commentato il grande evento cinematografico italiano: “Essere qui è un grande onore ed una grande responsabilità. Il David Di Donatello deve essere un volano per il nostro cinema celebrando le sue eccellenze e le sue diversità contribuendo ad attrarre pubblico e rivelare dei nuovi talenti. Quest’anno ha votato l’87% dei 1.491 componenti della giura dell’accademia, prima circa il 70%. Li abbiamo sollecitati fino all’ultimo per la votazione” ha terminato aggiungendo “spero che questo david sia condiviso, caldo e glamour”.

David di Donatello: la cerimonia di premiazione

david di donatello

La cerimonia di premiazione si terrà il 21 marzo in diretta su Rai 1 e sarà condotta da Carlo Conti, il presentatore non ha tardato a commentare che:”Sono felicissimo di tornare a condurre i David di Donatello. Per me è la terza volta e spero di essere all’altezza. Sarà una serata evento, una celebrazione dei cinema italiano”.

 


Tags :