Australia: ritrovato messaggio in una bottiglia. “E’ del 1886”

  • blog notizie - Australia: ritrovato messaggio in una bottiglia. “E’ del 1886”
    ritrovato messaggio in una bottiglia

Australia: ritrovato messaggio in una bottiglia. A scoprirlo è stata la famiglia Illman di Perth mentre passeggiava in una spiaggia a nord di Wedge Island, in Australia. Si tratta del più antico messaggio mai ritrovato fino ad ora, risalente a 132 anni fa.

Australia: ritrovato messaggio in una bottiglia

Australia: ritrovato messaggio in una bottiglia. Esso fu lanciato il 12 giugno 1886 da una nave tedesca. Arrivato fino alle spiagge dell’Australia e seppellito dalla sabbia, è riemerso a gennaio grazie ad una tempesta. A trovarlo è stata la  famiglia Illman di Perth, che inizialmente credeva si trattasse di uno scherzo. Secondo quanto riferito dalla famiglia australiana ai media, il messaggio all’interno della bottiglia era arrotolato e legato con uno spago. “Arrivati a casa lo hanno fatto asciugare nel forno. Finalmente quando lo hanno srotolato hanno compreso che si trattava di qualcosa che veniva direttamente dal passato”. Notizia che rende ancora più incredibile la vicenda, è il fatto che la bottiglia si stata ritrovata senza il tappo. Lo stretto foro di apertura e il vetro spesso hanno fatto sì che il messaggio non andasse perso e non si corrodesse più di tanto.

Le scritte contenute erano in tedesco e riportavano il nome della nave tedesca da cui la bottiglia è stata lanciata, Paula, e la data, 12 giugno 1886. Facendo delle ricerche on line hanno scoperto che si trattava di un esperimento.  Tra il 1864 al 1933, l’osservatorio navale tedesco aveva ordinato ai capitani delle diverse navi di lanciare in mare una bottiglia. Questa doveva contenere il nome della nave, la data, la posizione, le coordinate, il punto di partenza e la destinazione.

La consegna del ritrovamento agli esperti

La famiglia Illman si è subito recata al Western Australian Museum, dove esperti tedeschi e olandesi hanno appurato la veridicità del ritrovamento. La bottiglia in vetro e la carta contenuta al suo interno sono effettivamente state realizzate in Olanda nel diciannovesimo secolo. Hanno poi verificato la rotta che la nave Paula aveva percorso, vedendo che coincideva con quella riportata nel messaggio. Esperti tedeschi sono riusciti a recuperare il diario di bordo, dove proprio il capitano raccontava il lancio della bottiglia fuori bordo. Per gli studiosi si tratta di un’incredibile scoperta. Oltre che del messaggio più antico mai rinvenuto prima d’ora (il precedente record era di 108 anni fa) si tratta di una testimonianza di come lavorino le correnti marine.

Il messaggio e la bottiglia resteranno esposti per due anni al museo della città portuale australiana di Fremantle.


Tags :