Roma: cocaina nei locali notturni della “Roma bene”, 21 arresti

  • blog notizie - Roma: cocaina nei locali notturni della “Roma bene”, 21 arresti
    Roma: cocaina nei locali notturni

Roma: cocaina nei locali notturni della “Roma bene”. Al termine dell’indagine condotta dalla Direzione Distrettuale Antimafia, 21 sono le persone arrestate. Nel corso dell’indagine sono stati sequestrati armi e droga. Secondo quanto emerso dalle indagini, uno degli indagati spacciava quotidianamente nei locali notturni di Via Veneto.

Roma: cocaina nei locali notturni della “Roma bene”

Roma: cocaina nei locali notturni della “Roma bene”. Al termine di una intricata indagine condotta dalla Direzione Distrettuale Antimafia, è stata trovata della cocaina nei salotti romani dei Parioli. Il blitz antidroga in uno dei quartieri più chic di Roma, ha portato all’arresto di ventuno persone. I carabinieri della sezione di Polizia Giudiziaria dela Procura hanno arrestato cinque persone in flagranza di reato. Gli altri 16 sono stati colpiti da ordinanza di custodia cautelare. Le accuse sono: associazione per delinquere finalizzata all’illecita commercializzazione di droga, detenzione, estorsione, spaccio, porto clandestino e ricettazione di armi da sparo.  Nel corso delle indagini, oltre la droga, sono infatti state trovate e sequestrate anche armi da fuoco. Secondo quanto accertato dalle indagini, uno degli arrestati spacciava quotidianamente cocaina in due locali notturni nei pressi di via Veneto. L’attività investigativa nel quartiere dei Parioli e nei salotti della Roma bene continua.

Roma al centro di numerosi blitz antidroga

Roma. Proprio in questi ultimi giorni è stato arrestato il più grande spacciatore della Garbatella, un ragazzo di ventidue anni. Gli agenti della squadra investigativa del commissariato San Giovanni hanno arrestato il ventiduenne e denunciato un altro ragazzo. L’accusa è detenzione ai fini di spaccio di hashish e marijuana. Per puro caso gli investigatori erano entrati in casa dei due giovani, avvisati da un passante che, vendendo la porta di casa loro aperta, credeva fossero entrati i ladri. Visto il comportamento insofferente ed ambiguo dei due ragazzi, gli agenti hanno deciso di perquisirli. I sospetti si sono rivelati fondati. All’interno del giubbotto di uno dei due ragazzi hanno infatti trovato residui di hashish e qualche banconota, frutto della vendita illecita di droga. Alla fine della perquisizione sono stati trovati 32 panetti di hashish per più di 19.500 dosi, marijuana per un totale di 2.231 dosi. Proprio per le enormi dosi trovate nell’appartamento, si ritiene che l’arrestato sia il più grande spacciatore della Garbatella e dei quartieri circostanti.


Tags :