Coca-Cola lancia bevanda alcolica: novità per il colosso delle bollicine

  • blog notizie - Coca-Cola lancia bevanda alcolica: novità per il colosso delle bollicine
    Coca-Cola lancia bevanda alcolica

Coca-Cola lancia bevanda alcolica sul mercato giapponese. Il colosso delle bollicine si rinnova: propone bibite gassate a bassa gradazione alcolica al gusto di frutta. Già da qualche mese circolavano voci su questa possibile innovazione, adesso la notizia è ufficiale. Dopo 130 anni di soda, il colosso americano si dedica alla creazione di una bevanda alcolica conosciuta come Chu-Hi.

Coca-Cola lancia bevanda alcolica: protagonista il mercato giapponese

Coca-Cola lancia bevanda alcolica. Dopo 130 anni di tradizione, dove la Coca-Cola si è guadagnata il ruolo di bevanda analcolica per antonomasia, ecco che arriva la svolta. Anche il colosso delle bollicine deve rinnovarsi per mantenere il suo ruolo di dominanza. “Il nuovo prodotto apparterrà alla categoria Chu-Hi”, ha annunciato il presidente della filiale nipponica di Coca-Cola, Jorge Garduño. La scelta del mercato giapponese non è causale. I giapponesi sono, infatti, soliti consumare bevande a bassa gradazione alcolica. Il Giappone, poi, è molto aperto alle innovazioni e trova sul mercato validi competitori. D’altra parte lì sono già in circolazione, da diversi anni, numerose varianti della bevanda classica. Negli scaffali dei supermercati si trovano la Coca-Cola life, versione bio della Coca Cola, la Coca Cola lemon, la Coca Cola cherry. Il presidente della filiale giapponese ha però precisato che si tratta di un lancio di prova, una “modesta sperimentazione”.

Il colosso americano reagisce al calo delle vendite

Da qualche tempo, le vendite della tradizionale bevanda frizzante analcolica avevano subito un calo. I ragazzi ormai preferiscono consumare bevande con ridotto contenuto di calorico ed evitare quelle contenenti zucchero. E’ principalmente questo il motivo per cui il colosso americano ha operato un’inversione di rotta, puntando sulle bevande alcoliche. Un possibile limite può, però, essere costituito dal fatto che la vendita della nuova bevanda resti limitata al mercato giapponese. La nuova bevanda in lattina avrà come base un distillato conosciuto come shochu, accompagnato da acqua frizzante e aromi.

Sarà la reazione del mercato a decretare se anche altri paesi avranno la possibilità di assaggiare la nuova bibita.


Tags :