Sesso con allieve e cessione di stupefacenti: in manette un insegnante

  • blog notizie - Sesso con allieve e cessione di stupefacenti: in manette un insegnante Sesso con allieve

Sesso con allieve. Un insegnante di 33 anni presso una scuola media del Cuneese e allenatore di una squadra femminile di softball è accusato dalla procura di Cuneo di avere intrattenuto relazioni sentimentali con alcune allieve adolescenti, sfociate in alcuni casi nel compimento di atti sessuali. E’ accusato di aver avuto rapporti sessuali con le sue allieve, tutte minorenni.

Sembra che l’uomo abbia  ceduto alle minori anche sostanze stupefacenti. La Guardia di Finanza gli ha notificato il divieto di dimora nella provincia di Cuneo.  Le indagini erano iniziate dopo la segnalazione dei genitori della giovane, studentessa delle medie a Caraglio, che aveva raccontato a casa delle attenzioni un po’ troppo “particolari” che il professore le rivolgeva.

Gli investigatori sospettano che l’allenatore, approfittando della sua funzione di educatore e allenatore, intrattenesse relazioni sentimentali con le adolescenti fino ad avere con loro rapporti sessuali.

Sesso con allieve: indagini con appostamenti e pedinamenti

Le indagini sono state condotte attraverso pedinamenti e appostamenti nelle vicinanze dell’istituto scolastico e attraverso l’analisi di chat e foto presenti sui cellulari di alcune minorenni. Raccolti indizi «sufficienti» dagli inquirenti anche dopo il sequestrato anche del computer e altri device elettronici in uso all’indagato.

Le indagini proseguono per accertare se l’uomo abbia commesso abusi ai danni di altre adolescenti. Nei confronti dell’indagato è stato disposto anche il divieto di avvicinamento entro i trecento metri dai luoghi frequentati da una delle ragazze.

Per mesi i finanzieri lo hanno seguito e si sono appostati nelle vicinanze dell’istituto scolastico e nelle palestre dove l’allenatore insegnava. Alla prima ragazza da cui sono partite le indagini se ne sono aggiunte altre e gli investigatori hanno cominciato a collezionare messaggi, chat e foto dai cellulari delle ragazze. Il computer e il cellulare dell’educatore sono stati sequestrati: qui gli investigatori hanno trovato le conferme ai loro sospetti. L’uomo è anche accusato di aver ceduto droga ad alcune ragazze.


Tags :