Esplode palazzo a Catania, si indaga sulla causa: morti due pompieri

  • blog notizie - Esplode palazzo a Catania, si indaga sulla causa: morti due pompieri Esplode palazzo a Catania

Esplode palazzo a Catania. Un forte esplosione è avvenuta ieri sera nel centro storico di Catania, in via Sacchero. Sono tre le vittime accertate, di cui due sono vigili del fuoco. La conferma è arrivata direttamente ieri dal sindaco Enzo Bianco. Altri due pompieri sono ricoverati in ospedale. L’esplosione sarebbe stata provocata da una fuga di gas.

Esplode palazzo a Catania: verifiche in corso per accertare la dinamica

L’esplosione si sarebbe verificata al piano terra di una palazzina. Sembra che la squadra dei vigili del fuoco sia stata chiamata per una fuga di gas e, una volta arrivata in zona avrebbero tentato di aprire una porta. Poi l’esplosione, che avrebbe coinvolto tutta la squadra di cinque uomini. È illeso ma sotto choc il quinto componente della squadra di cinque vigili del fuoco travolti dall’esplosione.

Due suoi colleghi sono morti, i corpi sono nell’ospedale Vittorio Emanuele, e altri due sono ricoverati nel pronto soccorso dell’ospedale Garibaldi, ma non sarebbero al momento in pericolo di vita. Uno, il più grave dei due, ha riportato un importante trauma polmonare, e sarà ricoverato in rianimazione. Il secondo ha un trauma cranico e ferite varie.

Il procuratore di Catania Zuccaro che dirige le indagini ha dichiarato: “Al momento stiamo vagliando tutte le ipotesi e tutti i capi di imputazione, Potrebbe essere disastro colposo, ma è ancora presto, troppo presto, per parlarne. Valuteremo il quadro generale della situazione in base agli elementi. Non escludiamo alcune ipotesi”.

La procura deve ancora chiarire diversi punti di questa tragedia, come ad esempio perchè la persona che era dentro casa non abbia aperto nulla, una volta sentito l’odore di gas. Un malore, forse, o anche un gesto volontario, che ha portato alla morte tre persone.

La terza vittima accertata

Oltre i due vigili del fuoco deceduti c’è una terza persona che è stata trovata all’interno dell’abitazione, si  tratta di un sessantenne che viveva e lavorava nella palazzina come venditore e riparatore di biciclette.

Sarebbe suo il corpo carbonizzato trovato nella casa dove viveva in affitto. Sarebbe stato l’uomo deceduto a dare l’allarme su una presunta fuga di gas nella struttura, che non ha il metano, ma usava bombole di gas gpl.

Il messaggio di Enzo Bianco su Facebook: “Una tragedia. Due vigili del fuoco morti, due gravi. Un civile morto. Esplosione di bombola” “Sono qui – aggiunge Bianco – ad abbracciare i vigili del fuoco! Una dolorosa tragedia per la città”.


Tags :