Camera ardente Fabrizio Frizzi, fila interminabile a viale Mazzini

  • blog notizie - Camera ardente Fabrizio Frizzi, fila interminabile a viale Mazzini Camera ardente Fabrizio Frizzi

Camera ardente Fabrizio Frizzi. Una fila di persone luna, lenta e silenziosa, sta rendendo omaggio dalle 10 di questa mattina ala salma del popolare presentatore tv.

Fabrizio Frizzi è morto ieri all’età di 60 anni in seguito ad una emorragia cerebrale.

Erano già 200 le persone in fila prima dell’apertura dei cancelli. I funerali di Fabrizio Frizzi si svolgeranno domani alle ore 12 nella chiesa degli Artisti in piazza del Popolo. La camera ardente resterà aperta fino alle 18.

Camera ardente Fabrizio Frizzi: amici, colleghi e molta gente comune

Frizzi era amato da tutti e non è retorica, lo testimonia il fiume di gente comune che è accorsa nella sede Rai di Roma per dare un ultimo saluto al presentatore.

Tra loro anche amici e  personalità i fratelli Beppe e Rosario Fiorello, il presidente del Coni Giovanni Malagò, Flavio Insinna, Luca Cordero di Montezemolo, presidente della Fondazione Telethon, l’attore Alessandro Haber.

In fila tra la gente comune, anche la ministra Marianna Madia, il neo deputato Emilio Carelli, Bruno Vespa che ha definito Frizzi «indimenticabile» e tanti altri colleghi e amici del presentatore Rai. «Fabrizio era educato, pieno di valori, era altruista. Le persone, davanti alle telecamere, sono gentili ma quando si spengono spesso non sono così cordiali. Fabrizio invece lo era, forse anche di più» ricorda Max Giusti.

Uno di noi, lo ripetono in tanti

C’è il popolo semplice e affettuoso dei fan di Fabrizio Frizzi. Una donna pensando alla figlia di Frizzi ha dichiarato: “Ha avuto un grande papà, impossibile dimenticare la sua delicatezza, il suo modo semplice e immediato di rivolgersi al pubblico, aveva anche una voce particolare, penso abbia contribuito a creare una certa cultura nazionale televisiva fatta di garbo, senza altezzosità. Era uno di noi».

La fila si snoda tra le transenne di viale Mazzini, accanto ai cancelli che hanno visto passare generazioni di volti noti. Tutti sentiremo la sua mancanza, a tutti mancherà la sua voce allegra che risuonava dalla Tv, prima di cena.


Tags :