Italiano scomparso in Turchia, perse le sue tracce da due settimane

  • blog notizie - Italiano scomparso in Turchia, perse le sue tracce da due settimane
    Italiano scomparso in Turchia

Italiano scomparso in Turchia, perse le sue tracce da due settimane. Alessandro Fiori, uomo cremonese di 33 anni, è scomparso due settimane fa. Era partito da Cremona, la sua città, diretto a Milano Linate, da dove ha preso un volo per Istanbul. Questa è l’ultima informazione che si ha del giovane. Europol e Interpol indagano sulla scomparsa.

Italiano scomparso in Turchia, non si hanno più notizie

Italiano scomparso in Turchia. A lanciare l’allarme internazionale sono stati i genitori del ragazzo, preoccupati dalla scomparsa del figlio. Alessandro Fiori, imprenditore cremonese di 33 anni, era partito il 12 marzo da Soncino, sua città natale, diretto in Turchia per motivi di lavoro. Alessandro Fiori aveva cominciato a lavorare per una multinazionale che si occupa di depurazione e viaggiava spesso verso il Medio oriente e l’est Europa. Era arrivato all’aeroporto di Milano Linate e da lì aveva preso un volo diretto ad Istanbul. Da qui le tracce del giovane cremonese si sono perse. Non riuscendo a rintracciare il figlio, i genitori si sono recati in Turchia. Non trovandolo, da lì stesso hanno diramato l’allerta.

Nell’indagine sono stati coinvolti gli agenti dei carabinieri di Sorcino, la polizia turca, l’Interpol e l’Europol. Il padre del ragazzo ha lanciato l’appello anche in una trasmissione turca, “Muge Anli Ile Tatli Sert”, chiedendo aiuto a ritrovare il figlio.

Giallo sul ragazzo scomparso: nessuno ha chiesto riscatto

Italiano scomparso in Turchia. I genitori di Alessandro Fiori, parlando della scomparsa del figlio, escludono che quest’ultimo sia fuggito. Nessuno si è messo in contatto con loro e nessuno gli ha chiesto un riscatto. Attraverso alcune testimonianze e le riprese delle telecamere locali, si è riuscito a ricostruire un po’ l’itinerario percorso da Fiori ad Istanbul. Martedì 13 marzo, Alessandro Fiori sarebbe partito, dall’hotel in cui si è scoperto alloggiasse, verso il centro storico della città a bordo di un taxi. Il pomeriggio del giorno successivo sarebbe stato visto in due locali della città. Da lì più niente. Nell’albergo dove alloggiava, il Sultanhamet, sono state ritrovate le sue valigie e, in un cestino, i documenti, il cellulare e il portafoglio vuoto del giovane scomparso. Il suo conto corrente bancario in Italia risulta vuoto. Il ragazzo però non si trova. Non è registrato in nessun ospedale, nè tanto meno è stato visto e riconosciuto dagli abitanti della città.

Il ministro degli affari esteri ha dichiarato: “il Consolato Generale di Istanbul, in stretto raccordo con la Farnesina, e in costante contatto con le autorità locali e con i familiari, segue con la massima attenzione il caso di Alessandro Fiori di cui è stata denunciata la scomparsa nella metropoli turca”. Le indagini continuano.


Tags :