Reddito medio italiani, il 45% dichiara sotto i 15 mila euro

  • blog notizie - Reddito medio italiani, il 45% dichiara sotto i 15 mila euro reddito medio italiani

Reddito medio italiani. Le rilevazioni Mef sulle dichiarazioni Irpef delle persone fisiche presentate nel 2017 rivelano che il 45% dei contribuenti italiani dichiara fino a 15 mila euro e versa il 4,2% dell’Irpef totale.

I più ricchi, con oltre 300 mila euro di reddito sono 35 mila, lo 0,1%. Nella fascia tra 15-50 mila euro c’è il 50% dei contribuenti, che dichiara il 57% dell’Irpef. Il reddito medio è di 20.940 euro,in aumento dell’1,2%. Oltre 10 milioni di italiani “hanno un’imposta netta pari a zero”.

Reddito medio italiani: bene i lavoratori autonomi

Ottimi i redditi dei lavoratori autonomi  (41.740 euro) crescono quelli medi da attività di impresa e i redditi da partecipazione, aumentano anche quelli derivanti dalle pensioni, ma restano sostanzialmente invariati quelli dei lavoratori dipendenti.

Le dichiarazioni Irpef relative al 2016 rilevano invece che il reddito complessivo dichiarato dagli italiani è stato pari a 845 miliardi, appena 10 in più sul 2015, mentre l’imposta netta versata è stata di 156 miliardi, come nel 2015.

In media l’Irpef versata è stata pari a 5.070 euro, con oltre 10 milioni di contribuenti con imposta netta pari a zero.
I redditi degli autonomi sono aumentati del 9%, anche per l’ampliamento dei regime forfettario, quelli medi d’impresa sono cresciuti del 5,7% e quelli da partecipazione del 5,4%, con i redditi da pensione saliti dell’1,8% e quelli da lavoro autonomo fermi (+0,1%, che sale a +0,6% tenendo conto dei premi di produttività, 2 miliardi di euro per 1,9 milioni di contribuenti).

Reddito medio italiani: lavori dipendenti hanno restituito il bonus da 80 euro

Oltre 1,7 milioni di lavoratori dipendenti, questa volta, hanno dovuto restituire tutto o parte del bonus degli 80 euro (902.000 soggetti hanno dichiarato una restituzione integrale per un ammontare di 370 milioni), ma 1,1 milioni hanno ottenuto anche la restituzione di ritenute Irpef per 735 milioni di euro.
L’analisi territoriale conferma che la regione con i redditi maggiori è la Lombardia (24.750 euro), i più bassi sono in Calabria (14.950 euro), con le addizionali più elevate nel Lazio.
Rimane pertanto notevole la distanza tra il reddito medio delle regioni centro settentrionali e quello delle regioni meridionali.

Dalle dichiarazioni 2017 risultano inoltre 11,5 milioni di soggetti ai quali spetta il bonus Irpef 80 euro (+2,8% rispetto al 2015) per un ammontare di circa 9,4 miliardi di euro (+4,5% rispetto al 2015). Si tratta del bonus di importo pari a 960 euro per i lavoratori dipendenti che hanno reddito complessivo fino a 24.000 euro, al superamento di tale limite il credito decresce fino ad azzerarsi al raggiungimento di 26.000 euro.


Tags :