Afghanistan, attacco kamikaze a Kabul: 60 morti e 120 feriti

  • blog notizie - Afghanistan, attacco kamikaze a Kabul: 60 morti e 120 feriti
    Afghanistan, attacco kamikaze

Afghanistan, attacco kamikaze a Kabul. L’attentatore suicida si è fatto esplodere all’ingresso di una scuola nel quartiere sciita di Dasht-e-Barshi, nella parte occidentale di Kabul. Una seconda esplosione è avvenuta nella parte settentrionale di Baghlan. Bilancio complessivo è di 60 morti e 120 feriti. L’Isis ha rivendicato gli attentati.

Afghanistan, attacco kamikaze a Kabul: la prima esplosione

Afghanistan, attacco kamikaze a Kabul. Un duplice attacco ha colpito ieri il cuore dell’Afghanistan, prima nel distretto sciita della capitale e poi in un centro elettorale di Pul-e-Khumri City, nella parte settentrionale di Baghlan. La prima esplosione è avvenuta in una scuola femminile adibita a centro per la registrazione degli elettori, in vista delle elezioni del 20 ottobre. Molti cittadini si trovavano all’interno dell’istituto per ottenere dei certificati nazionali di identificazione, necessari per esprimere poi il voto. Queste registrazioni elettorali erano iniziate nell’aprile scorso e sono proseguite fino ad oggi seguendo una rigida misura di sicurezza.

I seggi elettorali, dove si viene registrati, sono, infatti, sempre stati pattugliati da polizia ed esercito. Le rigide misure di sicurezza non sono però state sufficienti ad evitare la tragedia. Tra la folla riunita fuori, in attesa di entrare nell’istituto, un uomo con un giubbotto carico di esplosivo si è fatto saltare in aria, uccidendo e ferendo molte persone, tra cui donne e bambini.

Afghanistan, secondo attacco in un altro centro elettorale

Afghanistan, attacco kamikaze a Kabul. A poche ore di distanza dall’attacco kamikaze nella parte occidentale di Kabul, altro attentato è avvenuto nella parte settentrionale di Baghlan, sempre in Afghanistan. Il secondo attacco ha colpito un altro centro elettorale di Pul-e-Khumri City. Secondo quanto riferito da fonti amministrative locali, questo secondo attentato sarebbe stato condotto con modalità simili al primo.  Wahid Majroh, Ministro della Sanità, ha comunicato che il bilancio complessivo delle due esplosioni ammonta a circa 60 morti e 120 feriti. Il numero di morti potrebbe però aumentare: molti dei feriti si trovano in ospedale in condizioni critiche.

Rivendicazione dell’Isis e paura per le prossime elezioni

Afghanistan, attacco kamikaze a Kabul. A poche ore dai due attacchi in Afghanistan, lo Stato Islamico non ha tardato a rivendicare gli attentati. L’Isis ha rivendicato la responsabilità delle due esplosioni tramite un comunicato diffuso dall’agenzia stampa Amaq. I due attentati riaccendono la paura, soprattutto in vista delle elezioni presidenziali di ottobre. Il processo di registrazione degli elettori è stato avviato proprio nella prospettiva di portare alle urne quanti più cittadini possibile. L’obiettivo è dare una pesante risposta contro il terrorismo. Il governo e la comunità internazionale vorrebbero portare alle urne circa 14 milioni di cittadini adulti in modo tale da avere un’enorme affluenza per il voto di ottobre.

Il presidente afghano, commentando i due attentati, li ha definiti “efferati”. Le azioni terroristiche sono state condannate anche dagli Stati Uniti e dalla NATO. L’ambasciatore americano, Jonh Bass, ha scritto su Twitter: “Questa violenza senza senso mostra la codardia e la crudeltà dei nemici della democrazia e della pace in Afghanistan”.


Tags :