Robot Vera: farà 1.500 colloqui di lavoro al giorno per Ikea

  • blog notizie - Robot Vera: farà 1.500 colloqui di lavoro al giorno per Ikea robot vera

Robot Vera, l’ultima innovazione tecnologica in casa Ikea, l’azienda svedese infatti si è dotata dell’automa per effettuare dei colloqui di lavoro.

Il robot è stato lanciato durante il 2017 da una stat-up russa  e l’azienda di mobili e arredamento si è subito accaparrata l’idea. A diffondere la notizia è stato il Washington Post che racconta che il robot può arrivare a intervistare fino a 1500 candidati al giorno.

Uno dei primi casi di intelligenza artificiale applicata ad un contesto simile che si riduce però soltanto ad una prima fase di selezione dove vi è l’acquisizione di informazioni base.

Alexei Kostarev, uno degli ideatori del progetto, ci dice che attualmente il robot è in uso in oltre 200 compagnie russe che si occupano della selezione del personale : ”Significa che al momento Vera sta facendo circa 50.000 interviste al giorno”.

Robot Vera: un automa bilingue con diversi timbri di voce

L’idea alla base dell’automa è simile a quella di Uber, l’azienda americana di trasporto privato che tramite una applicazione mette in collegamento direttamente passeggeri e autisti ma “”nel nostro caso anziché una vettura, Vera chiama gruppi di persone che si sono candidate per una determinata posizione lavorativa” ha continuato Kostarev.

Vera è bilingue, parla sia russo che inglese e può assumere timbri di voce differenti, maschili o femminili. Può rispondere a domande basiche e contatta direttamente i candidati svolgendo interviste o in video o al telefono.

Dopo la prima selezione i candidati passano agli esaminatori umani

Le interviste hanno una durata di 8 minuti e se Vera giudica idonei i curricula, questi vengono inoltrati direttamente a degli impiegati umani che decideranno nelle fasi successive.
“Gli esseri umani rimangono i migliori valutatori, ma Vera può aiutare molto il loro lavoro abbattendo i tempi di selezione soprattutto nella fase iniziale, quando devono essere ad esempio esclusi tutti quei candidati che si sono iscritti per una determinata posizione, ma non sono più in cerca di lavoro” ha concluso Kostarev.

Sono diverse le posizioni lavorative attualmente aperte dal colosso svedese in Italia, i colloqui sono ancora svolti in maniera tradizionale ma da qui a breve verrà ufficialmente introdotto il robot Vera.


Tags :