Chiude Cambridge Analytica dopo lo scandalo sui dati Facebook

  • blog notizie - Chiude Cambridge Analytica dopo lo scandalo sui dati Facebook chiude cambridge analytica

Chiude Cambridge Analytica. A comunicarlo la società stessa, la quale dichiara ” la società è stata oggetto di accuse infondate e nonostante gli sforzi a correggere le informazioni è stata denigrata per attività che non solo sono legali ma sono ampiamente accettate come facenti parte integrante della pubblicità online”.

Chiude Cambridge Analytica dopo lo scandalo sui dati di Facebook

La chiusura avviene dopo la perdita di numerosi clienti in seguito allo scandalo che ha coinvolto Cambridge Analytica sui dati di Facebook e che ha causato il pagamento di ingenti spese legali che hanno messo a dura prova la sopravvivenza della società. Adesso l’azienda ha avviato le procedure di insolvenza nel Regno Unito e parallelamente le operazioni per la  bancarotta negli Stati Uniti. La società comunica  che malgrado la “precaria condizione finanziaria” si impegnerà a disporre il pagamento dell’indennità di fine rapporto ai dipendenti.

Al centro dello scandalo che ha coinvolto Cambridge Analytica vi è l’accusa di avere usato i dati degli utenti Facebook, si parla di 87 milioni di iscritti al social network, per inviare loro dei messaggi di propaganda politica, in particolare  sulle elezioni presidenziali americane del 2016 che hanno visto la vittoria di Donald Trump.

Lo scandalo aveva coinvolto anche il Ceo di Facebook Mark Zuckerberg che ha dovuto presentare delle scuse formali al Congresso americano. A far scoppiare lo scandalo è stato l’ex programmatore della società Christopher Wylie che ha mostrato come i dati sottratti agli utenti del social network venissero analizzati da altri software che dopo aver individuato i profili degli elettori mandavano loro dei messaggi di campagna elettorale personalizzata.

Chiude Cambridge Analytica: lo scandalo del video di Nix

Ad aggravare ulteriormente la posizione della Cambridge Analytica è stata la diffusione di un video che ritraeva l’amministratore delegato Alexander Nix mentre commentava la riuscita della vincita dei vari clienti della società grazie a delle tattiche seguite in campagna elettorale come fake news, ex spie e mazzette. E tra i clienti c’era anche l’attuale presidente americano Trump, che sempre secondo Nix lo avrebbero fatto vincere loro attraverso il lavoro scorretto della società. Il video è stato ripreso e trasmesso dalla rete tv inglese Channel 4.

Facebook ha commentato la chiusura della Cambridge Analytica dichiarando che ” le indagini andranno avanti continuando con determinazione a capire esattamente cosa è accaduto e ad assicurarci che non si ripeta”.


Tags :