Bankitalia, record negativo per il debito: salito a 2.302 miliardi

  • blog notizie - Bankitalia, record negativo per il debito: salito a 2.302 miliardi
    bankitalia, record negativo per il debito

Bankitalia, record negativo per il debito. A marzo, il debito delle Amministrazioni Pubbliche è aumentato di 15,9 miliardi rispetto al mese precedente, stabilizzandosi a 2.302,3 miliardi. Lo rende noto la Banca d’Italia nel fascicolo “Finanza pubblica, fabbisogno e debito”. L’incremento è dovuto principalmente al fabbisogno delle amministrazioni pubbliche.

Bankitalia, record negativo per il debito: salito a 2.302,3 miliardi

Bankitalia, record negativo per il debito. Ennesimo risultato negativo per l’economia italiana. Per il mese di marzo, il debito delle Amministrazioni Pubbliche è aumentato di 15,9 miliardi rispetto al mese precedente, stabilizzandosi a 2.302,3 miliardi. E’ stato battuto persino il record negativo registrato nel luglio scorso, quando il debito ammontava a 2.300 miliardi. A renderlo noto è la Banca d’Italia nel fascicolo “Finanza pubblica, fabbisogno e debito”. Secondo i dati, l’incremento è principalmente dovuto al fabbisogno delle Amministrazioni Pubbliche, che ammonta a circa 20,1 miliardi. Questo risulta però in parte compensato dalla diminuzione delle disponibilità liquide del tesoro, scese di quasi 10 miliardi rispetto all’anno precedente. Hanno influito anche l’effetto complessivo degli scarti e dei premi all’emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione dei tassi di cambio.

Bankitalia, record negativo per il debito: ripartizione per sottosettori

Bankitalia, record negativo per il debito. La Banca di Italia, nel fascicolo “Finanza pubblica, fabbisogno e debito” ha illustrato la ripartizione per sottosettori del debito. Il debito delle Amministrazioni Centrali è aumentato di 16,0 miliardi, mentre quello delle Amministrazioni Locali è sceso di 0,1 miliardi. Riguardo al debito degli Enti di previdenza, questo risulta essere invariato.

La Banca di Italia ha reso noto che anche le Entrate Tributarie, contabilizzate nel bilancio dello stato per il mese di marzo, sono rimaste stabili rispetto a marzo dell’anno precedente. Queste risultano pari a 28,5 miliardi. Nel primo trimestre di quest’anno, le entrate erano pari a 91,7 miliardi, stabili rispetto allo stesso trimestre del 2017.

Bankitalia, sceso il valore dei titoli di stato detenuti da investitori esteri

Bankitalia, record negativo per il debito. Oltre questo valore negativo, la Banca di Italia ha anche registrato un calo nel controvalore dei titoli di stato italiani detenuti da investitori esteri. Dai dati contenuti nel fascicolo, emerge che il controvalore dei titoli emessi dal Tesoro italiano in mano ad investitori esteri a febbraio risultava più basso rispetto a gennaio. E’ passato da 691,694 miliardi (a gennaio) a 689,879 miliardi (a febbraio).

 


Tags :